energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Occupy Firenze lancia una petizione popolare Cronaca

Occupy ha annunciato oggi una petizione popolare che domani 18 novembre prenderà avvio attraverso la raccolta delle firme in piazza Santissima Annunziata. L’obiettivo è permettere al presidio di rimanere in piazza Santissima Annunziata con le sue tende fino al termine dell’inverno. Questa petizione oltre che cartacea sarà pubblicata anche sul web per ottenere una maggior visibilità e di conseguenza incrementare il consenso.
L’idea di creare una petizione per una raccolta delle firme e chiedere all’amministrazione comunale un incontro con l’organizzazione è nata dopo le parole dell’assessore Stefania Saccardi che, a margine di un  incontro con la stampa, aveva manifestato la sua contrarietà a lasciare Occupy in piazza. A onor del vero, l’assessore aveva poi precisato che la contrarietà era non nel merito delle idee portate avanti da Occupy, ma nel metodo, vale a dire l’occupazione di una piazza “sottratta” ai cittadini.
Dunque, proprio nel consenso dei cittadini, espresso dalla raccolta di firme, si strutturerà la “reazione” degli “occupanti” di piazza Santissima Annunziata. A dimostrazione che uno spazio pubblico può essere “occupato” a favore del “pubblico”.
La petizione prenderà avvio domani alle 17,30, nel corso dell’iniziativa “Porta una sedia e un libro in piazza”.
“La speranza- esordisce Marco- è di ottenere la firma dei cittadini soprattutto e anche degli esercenti (i due hotel), qualcuno della chiesa e dell’istituto degl’innocenti”. L’occupazione comunque sta proseguendo bene anche se con qualche difficoltà. Sono già aumentate le tende, il numero è salito a ventiquattro e nelle prossime ore probabilmente salirà ancora.
Intanto, l' accampamento rispetto ai primi giorni è già cresciuto. Oltre alla cucina da campo, montata alla fine della scorsa settimana, adesso c' è anche una sorta di grande "salotto a cielo aperto" con stuoie, tavolini, poltrone e seggiole: su una di queste è stato appeso il cartello 'Chi non occupa preoccupa'.
"Siamo dispiaciuti che ancora nessun rappresentante delle istituzioni locali sia venuto a farci visita – ha poi proseguito Marco -e cogliamo l' occasione, oggi, per invitare personalmente il sindaco Matteo Renzi perché possa assistere e partecipare alle nostre attività". La prospettiva dell’organizzazione è rimanere in piazza Santissima Annunziata e superare il freddo inverno, tutto dipenderà dalla decisione della politica cittadina,  ma promette Marco: “L'esperienza di occupare Firenze non finirà con questo luogo fisico”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »