energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Odile Rubriche

E' piovuto. Le pozzanghere riflettono le ultime nuvole. Il fango si attacca ai chiodi dei miei scarponi. Sono sporco e malvestito, un militare reduce da quattro mesi di colonna. Davanti a me un arabo immobile guarda la campagna e il cielo, poeta, filosofo, nobile. Così comincia questa storia. Ma non manca un prologo, e se non ricordo la mia infanzia, come se la memoria fosse stata devastata da qualche catastrofe, conservo una serie di immagini del tempo che precedette la mia nascita. Più tardi mi è stato detto che non era possibile essere nato così, a ventun anni, i piedi nel fango tra pozzanghere e nuvole morenti; tuttavia è proprio così: dei miei primi vent'anni non restano che rovine e la mia memoria fu sconvolta dalla sventura.

 

(traduzione Grazia Cherchi)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »