energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Olimpiadi, il Ct Cassani: “Nibali può vincere la medaglia d’oro” Sport

Firenze – Per gli appassionati di ciclismo domani e domenica occhi puntati su Rio de Janiero perché sono in programma le gare olimpiche di ciclismo su strada. Domani sabato per la gara maschile; domenica per quella femminile.

Domani (dalle ore 14,30) l’Italia sarà in campo con un quintetto formato da Vincenzo Nibali, Fabio Aru, Diego Rosa, Damiano Caruso ed Alessandro De Marchi. Sull’ammiraglia a dirigerli il commissario tecnico Davide Cassani che sulle caratteristiche del percorso è perentorio : “E’ un circuito molto impegnativo – dice – adatto a corridori forti in salita. Ci sarà selezione ed a vincere sarà un fondista scalatore. Insomma non vedo davvero il successo di un velocista”.

“ Saranno una ventina – prosegue il tecnico azzurro – a giocarsi le tre medaglie. La nostra pedina di punta sarà Nibali quindi la squadra dovrà muoversi in funzione del nostro capitano. Aru è l’alternativa anche se non è corridore da gare di un giorno. Poi abbiamo due scalatori quali Rosa e Caruso che sono in grado di dare una mano a Nibali. Infine De Marchi che dovrà lavorare, magari entrando già nelle prime fughe, a favore della squadra”.

I bookmaker danno grande favorito lo spagnolo Valverde. “E’ tra gli avversari più temibile – riprende Cassani – ma su quel tracciato anche gli altri spagnoli come Rodriguez, sono da tenere d’occhio. Delle altre nazioni vedo competitive in particolare Olanda, Gran Bretagna che avrà Froome vincitore del recente Tour de France, la Colombia con Pantano, Chavez e Uran già sfortunato protagonista ai mondiali del 2013 a Firenze (cadde nel finale quando era tra i battistrada) e la Francia che può contare su un paio di giovani emergenti”.

E gli azzurri?. “Noi ce la giocheremo. Sono sicuro che saremo protagonisti. Nibali è in grado di lottare per la medaglia d’oro. Ha disputato il Tour pensando solo a mettere a punto la condizione per le olimpiadi. E’ in forma. Sta bene. Aru, combattivo ed istintivo, potrebbe creare dei problemi ai nostri avversari con qualche suo improvviso e insidioso attacco”.

Domenica (dalle 17,30) saranno in campo le donne. Al via 62 atlete di 37 paesi. Al vertice del pronostico la britannica campionessa del mondo Elizabeth Armistead, quindi le cicliste statunitensi e quelle olandesi. Il quartetto azzurro sarà formato da Elena Longo Borghini, nostra punta, Elena Cecchini, tre volte “tricolore”, Giorgia Bronzini e Tatiana Guderzo, medaglia di bronzo a Pechino.

Giovedì 11 agosto saranno disputate le qualificazioni della gara di inseguimento a squadre maschile su pista. L’Italia, che era stata la prima esclusa, è stata ammessa in seguito all’esclusione del quartetto russo. Ed il poker azzurro sarà formato da Liam Bertazzo, Simone Consonni, Filippo Ganna e Francesco Lamon.

 

 

Foto: Vincenzo Nibali

Print Friendly, PDF & Email

Translate »