energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Omaggio a Sofia Scandurra a Cinema e Donne Cinema

Firenze – La terza giornata del Festival Internazionale di Cinema e Donne, Venerdì 10 Novembre, al Cinema “La Compagnia” è segnata dalla proiezione (ore 16.00) del film-manifesto del femminismo in Italia, “Io sono mia”, di Sofia Scandurra (1977), con Stefania Sandrelli, Maria Schneider, Michele Placido e Anna Henkel, interamente realizzato con un team tecnico tutto al femminile, che viene presentato in versione restaurata, alla presenza di Lorenza e Federica Scandurra, figlie della regista.

Tratto dal libro di Dacia Maraini, “Donne in guerra”, il film è la storia dei coniugi Giacinto e Vannina Magro, romani, che si recano in vacanza nel sud Italia, dove lei acquisterà una nuova consapevolezza e incontrerà nuovi amori che le daranno il coraggio, una volta tornata a Roma, di lasciare il marito, vivere da sola ed essere un esempio di donna libera.

Sempre alle 16.00, nella Saletta MyMovies,  “Conversazione con Sofia Scandurra”, a cura di Silvia Lelli, tratta dal documentario “Violenza Invisibile”.

Sofia Scandurra, scomparsa il 29 agosto del 2014, ha firmato importanti regie, co-regie e sceneggiature per tv e teatro e ha fondato a Roma nel 1983 la “Libera Università del Cinema”.

Alle 21, presentazione della sezione Marocco in musica, dedicata alle molte anime musicali di questo paese. Farida Belyazid, la più conosciuta e apprezzata regista marocchina, ci offre la tappa del suo viaggio cinematografico, dedicata alle donne, nel mondo favoloso e colorato della musica amazigh-berbera.

Il programma prosegue con l’evento speciale “Dominique e il Mediterraneo” e il film “L’Autre côté de la mer”, di Dominique Cabrera, in cui la condizione di immigrato, il rapporto con la cultura d’origine e quella d’adozione sono oggetto di riflessione e ripensamento per due uomini entrambi costretti alla scelta tra Algeria e Francia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »