energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Omaggio alla Casulana: Stavasi il mio bel Sol My Stamp

Antonella Nat 17 - 7
SAN GIMIGNANO (Siena). Domenica 31 luglio 2016, ore 16:00, nella bellissima chiesa trecentesca di Sant’Agostino, il duo composto dalla soprano e arpista Antonella Natangelo e dal tenore Massimo E. Sidre eseguiranno a cappella alcuni madrigali di Maddalena Casulana: “Ben venga il pastor mio”, “Se scior si ved’ il laccio” e “Stavasi il mio bel Sol” (testo di Giambattista Strozzi). Si tratta del primo di una serie di concerti che si terranno in Val d’Elsa dedicati a Maddalena Casulana, compositrice, liutista, organista e cantatrice del tardo rinascimento (1544-1596), formatasi a Casule, all’epoca centro musicale assai fiorente.
La Casulana è stata la prima donna a ottenere la pubblicazione delle proprie composizioni; si deve a Isabella dei Medici la prima opera pubblicata nel 1568, “Il primo libro de’ madrigali a quattro voci” in cui la compositrice dedica alla sua mecenate una dedica alquanto interessante per l’epoca e per la storia delle donne nel campo della musica e non solo. Si legge, infatti, tra l’altro, della necessità di “mostrare al mondo (…in questa professione della musica) il vano error de gl’huomini, che degli alti doni dell’intelletto tanto si credono patroni che par loro ch’alle Donne non possono medesimamente esse communi”.
Il programma del concerto prevede, inoltre, l’esecuzione di due brani del XIII secolo: una cantiga di “Alfonso X re di Castiglia e una lauda del “Laudario di Cortona”, alcuni brani per voce di soprano e tenore o per arpa classica di compositori coevi: Girolamo Frescobaldi, Antonie Francisque, Michelangiolo Grancini, Giulio Caccini. Antonella Natangelo suonerà per arpa solo “Petite Sonate di G.F. Haendel oltre ad altri brani del XVI secolo. Due brani del XIX secolo concluderanno il concerto. l'”Ave Maria” di C.Gounod e “What child is this” di W. Chatterton Dix, rielaborazione del brano “Greensleeves” attribuito a Enrico VIII. Un concerto che si preannuncia molto interessante sia per le musiche eseguite sia per la bravura dei due artisti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »