energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Online i dati Arpat sulla qualità del mare toscano Notizie dalla toscana

E’ in pieno svolgimento la stagione balneare 2013. Fino al 30 settembre le acque marine e le acque interne in cui si pratica attività balneare sono sottoposte a controlli mirati a garantire la salute dei bagnanti: ARPAT effettua campionamenti e le analisi con frequenza mensile per verificare l'idoneità alla balneazione in tutte le oltre 250 aree di balneazione presenti sul territorio regionale.

I campionamenti vengono eseguiti secondo un calendario stabilito all'inizio della stagione balneare e su di essi vengono valutati parametri microbiologici, in particolare Escherichia coli ed enterococchi intestinali. Il campionamento è finalizzato a verificare il rispetto dei limiti previsti dalla normativa per ciascun parametro, limiti che differiscono per le acque marine e le acque interne.

In caso di superamento dei limiti i Sindaci delle zone interessate – sulla base della comunicazione inviata da ARPAT – adottano immediatamente il divieto temporaneo su tutta l’area di balneazione interessata e ne danno immediata informazione ai bagnanti.

Quest'anno il servizio di informazione reso al pubblico è stato interamente innovato e migliorato, integrando le informazioni presentate nel sito Web con la banca dati del SIRA (Sistema Informativo Regionale Ambientale della Toscana) gestite dall’Agenzia.

La sezione “Balneazione” del sito, segnala nella home, è articolata in due parti, una dedicata ai “Dati del monitoraggio” ed una ai “Divieti di balneazione”. Dalla sezione “Dati del monitoraggio” è possibile accedere per provincia e comune alle informazioni contenute nella banca dati. L’accesso per provincia alla banca dati della balneazione è possibile anche dalla Sezione “Dati e mappe” del sito, dove è disponibile anche il collegamento con la mappa di tutte le aree di balneazione. Cliccando poi sul nome della singola area di balneazione sono visualizzate le informazioni con tutti i risultati delle analisi effettuate durante tutta la stagione balneare 2013.

Il sistema di pubblicazione consulta automaticamente la banca dati alle ore 11,00 – 14,00 – 17,00 e 20,00 di ogni giorno, e riporta nella pagina dedicata ai divieti (Informazioni dalla banca dati delle analisi validate) tutti i dati che superano i limiti di legge.I campioni di acqua prelevati nelle diverse aree di balneazione sono trasferiti in laboratorio, dove le relative analisi hanno una durata di 48h (stabilita dalla legge). Quindi i risultati sono validati ed inseriti nella banca dati. Qualora si rilevino superamenti dei limiti ne viene data immediata comunicazione al Sindaco competente per territorio al fine di adottare l'ordinanza di divieto (o di revoca quando si tratti invece di rientro nei limiti dopo un superamento).

Quando il superamento è riscontrato anche solo dopo 24h dall'inizio delle analisi, ne viene comunque data subito notizia al Sindaco per gli opportuni provvedimenti, ma la validazione dei dati deve comunque essere effettuata sempre al termine delle 48h di analisi. Questo può determinare una differenza fra i dati pubblicati e l'eventuale adozione di divieti di balneazione in presenza della comunicazione provvisoria del superamento.

Tutte le informazioni sui risultati dei controlli delle acque di balneazione sono disponibili anche su smartphone e tablet, scaricando la APP gratuita ARPAT da Google Play o da APP Store Apple. In quel caso, attivando il gps, si ha anche l’indicazione della distanza dall’area di balneazione selezionata.

ARPAT diffonde infine i risultati dei campionamenti che implichino l'apposizione e/o la rimozione di un divieto temporaneo di balneazione anche attraverso il proprio canale Twitter https://twitter.com/arpatoscana. La ricerca delle informazioni su Twitter viene facilitata dall'utilizzazione costante dell'hashtag #balneazione.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »