energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Operazione internazionale antidroga fra Livorno e Firenze Cronaca

Vasta operazione antidroga stamattina in Toscana: 350 uomini della squadra mobile di Livorno e Firenze stanno eseguendo "dirty call", questo il nome dell'operazione, con 56 ordinanze cautelari emesse dai gip dei tribunali delle due città. Le forze dell'ordine sono supportate anche da un elicottero. Eseguite anche 21 ordinanze di perquisizione personale-domiciliare emesse dalle Procure della Repubblica a carico di altrettanti indagati a piede libero. I reati contestati sono: associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale, alla detenzione ed allo spaccio di stupefacente, spaccio continuato, in concorso, di stupefacenti del tipo cocaina ed eroina, e per altri numerosi specifici reati fra cui rapina aggravata, porto e detenzione illegali di armi comuni da fuoco. I reati contestati sarebbero stati posti in atto a Livorno e Firenze a partire dal 2003.

Secondo quanto trapelato finora a operazione ancora in corso, le indagini avrebbero portato a svelare l'esistenza di ben 4 gruppi criminali che si "dedicavano" all'approvviginamento e smercio di eroina e cocaina.
I criminali, che operavano fra Livorno e Firenze,  avevano organizzato una rete che, attraverso corrieri che nascondevano gli stupefacenti sia in automezzi che in ovuli celati all'interno del corpo, riusciva a portare sul territorio toscano ingenti quantitavivi di eroina e cocaina, smerciati in seguito fra Livorno e Firenze. La droga proveniva dalla Tunisia, dai Paesi Bassi e dalla Francia. I "viaggi" permettevano così l'arrivo di quantitativi non indifferenti: basti pensare che ciascun "viaggio" permetteva di importare un quantitativo di cocaina da un minimo di 500 grammi ad un massimo di 1,5 chili. 

Foto: www.ilgiornalenuovo.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »