energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Opere di Guttuso, Manzù, Caruso donate a Pelago Cultura

Renato Guttuso, Giacomo Manzù, Aligi Sassu, Bruno Caruso sono fra gli artisti facenti parte della Collezione La Colonna, che troverà fissa dimora presso il Comune di Pelago. Un immenso patrimonio artistico, composto nella sua interezza da 262 dipinti e da altro materiale documentario, tutto risalente al realismo italiano degli anni ’50, è stato in parte concesso in comodato d’uso gratuito al Comune di Pelago. Si tratta della collezione della Galleria La Colonna di Milano appartenente alla famiglia Ubaldi-Ingrosso, eredi di Renata Usiglio, fondatrice e promotrice della Galleria. La specificità della collezione consiste nella sua peculiare caratterizzazione: è la più grande raccolta esistente di opere appartenenti solo ed esclusivamente al movimento del realismo italiano. Renata Usiglio riuscì negli anni del dopoguerra a creare attorno a sé un circolo di artisti e intellettuali che divennero il motore propulsivo della ricerca realista, la collezione La Colonna è dunque il frutto di queste particolari amicizie.
Onorati di ricevere un così importante corpus di opere e di essere i beneficiari di una pratica che è un fatto unico in Italia, il Comune di Pelago presenterà una piccola parte della collezione il 7 e l’8 settembre. Durante la mattina del 7 nella sala consiliare del comune di Pelago alle 11, si terrà il convegno dal titolo “La collezione restituita: la galleria La Colonna, ieri, oggi e domani. Renata Usiglio ed il Realismo degli anni ‘50”.
Per meglio presentare le opere e i fini di questa raccolta, in occasione del convegno saranno esposte 12 opere esemplificative del tempo e dello spirito degli artisti de “La Colonna”, tra queste “la Cucitrice” di Renato Guttuso i disegni di vita quotidiana di Arnaldo Badodi e Bruno Caruso ed alcune litografie di Giacomo Manzù.
Il convegno accoglierà a Pelago l’Assessore alla Cultura della Regione Toscana Cristina Scaletti, l’Onorevole Giovanni Cervetti Presidente della Fondazione Corrente di Milano, il Professor Valentino Baldacci  coordinatore di numerosi ed importanti progetti per la Regione Toscana, oltre a numerosi altri esponenti del campo della cultura. L’evento, patrocinato dalla Regione Toscana e realizzato grazie alla stessa regione e alla collaborazione di Deutsche Bank, sarà occasione per comprendere lo straordinario valore storico-artistico della collezione, ma sarà anche un momento di confronto culturale.
Naturalmente durante la mattinata del 7 si espliciteranno gli obbiettivi della famiglia Ubaldi –Ingrosso di cui il Comune di Pelago si è fatto portavoce: creare un centro di arte contemporanea che valorizzi e rivitalizzi l’intera collezione e che si ponga come polo di studi di rilievo nazionale e internazionale sul Realismo Italiano degli anni ’50. Da tutte queste premesse emerge il motivo per cui è stato scelto proprio il Comune di Pelago: si tratta di una piccola realtà che ha le potenzialità per trasformare la collezione Colonna nel suo più grande patrimonio, garantendone un futuro degno della sua storia.

Nella foto Ufficio stampa del Comune di Pelago : Bozzetto spiaggia di Guttuso

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »