energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

OroArezzo: gli orefici made in Italy conquistano nuovi mercati Economia

Arezzo – E’ entrata  nel vivo la 39 ° edizione di OROAREZZO in corso fino a martedì 8 maggio all’’interno del centro espositivo di Arezzo Fiere, uno degli appuntamenti più importanti a livello internazionale per il settore dell’oreficeria, argenteria e gioielleria del Made in Italy con oltre seicento espositori, le eccellenze produttive  dei principali poli orafi italiani e oltre 450 compratori provenienti da tutto il mondo, grazie al supporto di MISE e ICE e organizzata da Italian Exhibition Group .

Tre le aree espositive, la prima che vede il 75% del totale degli espositori è dedicata ai produttori di oreficeria della più apprezzata e qualificata manifattura italiana, la seconda è lo spazio dinamico del Cash & Carry che offre la possibilità di vendere sul pronto alle aziende e la terza è l’arte Tech e Tech-3D dedicata ai sistemi di lavorazione più tecnologici.

L’edizione di quest’anno cade in un momento di vivace crescita del settore, nel 2017 infatti le esportazioni hanno raggiunto 7 mld di Euro, il 12% in più rispetto al 2016 e la piazza di Arezzo mostra una dinamica positiva con un incremento dell’export nel 2017 del 5,5%.

Se nell’ultima parte dell’anno c’è stata una contrazione verso gli Emirati Arabi, altri mercati si stanno affermando come Hong Kong, Turchia e Stati Uniti, l’introduzione di dazi doganali rappresenta un elemento di discontinuità per la manifattura orafa nazionale, in particolare per il distretto di Arezzo, questo associato ad alcune facilitazioni che alcuni paesi come la Turchia offrono agli operatori del settore stanno ridisegnando la mappa e la domanda in questo settore.

gioielli daniela neri arezzoPer l’importanza di questa tematica UBI Banca, sponsor di OROAREZZO ha promosso un convegno che si è svolto stamattina dal titolo “ Il Settore Orafo, nuove frontiere industriali e ordine internazionale”. Domani lunedì 7 maggio nell’Auditorium si svolgerà un seminario di studi sul tema “ I Metalli Preziosi nella Storia della Scienza e della Tecnologia” organizzato dall’azienda TCA Precious Metals Refinig che festeggia quaranta anni di attività, tema centrale del seminario sarà l’arte orafa e il recupero dei metalli preziosi, con la partecipazione di docenti universitari, ricercatori e figure autorevoli del settore che spazieranno dalle antiche lavorazioni orafe alle moderne di recente applicazione.

Come tema del contest Premiere 2108 che accende i riflettori sulle novità e le tendenze moda  quest’anno è stato scelto il bracciale, il gioiello più apprezzato dall’universo femminile che è stato interpretato dalle aziende secondo il titolo di questa edizione “The power of Love” con una riflessione sul ferro, l’idea infatti è quella di premiare i nuovi gioielli in grado di andare oltre la moda e che interpretano la durezza e la semplicità del ferro con la nobiltà dell’oro.

I magnifici bracciali sono stati collocati in una teca nel corridoio centrale della fiera e in mostra al pubblico prima della premiazione da parte della giuria presieduta da Beppe Angiolini Art Director di OROAREZZO e Presidente Onorario Camera Nazionale Buyer della Moda e di cui fanno parte numerosi giornalisti ed esperti del settore come Ivana Ciabatti Presidente Confindustria Federorafi e gli stilisti Ermanno Scervino ed Eva Cavalli.

Tra gli eventi collaterali fuori fiera da segnalare al Palazzo della Fraternita dei Laici la mostra di una selezione di 100 gioielli della Collezione Oro d’Autore realizzati nel corso degli anni dagli espositori di OROAREZZO  e progettati da nomi importanti del design, architettura, moda.

 

oro arezzo

Print Friendly, PDF & Email

Translate »