energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Orso, una giornata in suo nome e in quello del popolo curdo Politica

Firenze – Sabato si terrà un evento pe ricordare la vita e le battaglie di Orso Lorenzo Orsetti, il giovane combattente fiorentino morto in Siria combattendo contro l’Isis al fianco del popolo curdo e per dare informazioni sulla guerra di Erdogan contro il popolo curdo. La giornata è stata organizzata per il 26 ottobre prossimo dal Arci Circolo Le Panche – il Campino di via Caccini 13/b.

“Un’occasione importante per il quartiere di Rifredi – si legge nella nota – per capire tutt* insieme cosa accade in Rojava oggi, per diffondere coscienza popolare, per trasformarla in azione collettiva. Il modo migliore per ricordare Orso è difendere la rivoluzione per cui ha lottato, è diffonderne la conoscenza e i valori, è difenderla dalle bombe dei Turchi e dagli assalti jihadisti”.

PROGRAMMA DETTAGLIATO

15.30 — Giochi e racconti per conoscere Orso: il momento delle bambine e dei bambini del quartiere con merenda offerta – con Annalisa e Alessandro Orsetti

17.30 — Dibattito: Combattere per salvare la rivoluzione curda, cosa vuol dire? Con interventi di Erol Aydemir, Lele (ex combattente YPG), e altre compagne da confermare:

“Il 9 ottobre scorso la Turchia ha lanciato un offensiva criminale sui territori del Rojava a Nord e Est della Siria, uccidendo e ferendo molti civili e combattenti dei popoli del Rojava – è l’ilustrazione del dibattio che si legge nella nota – con quest’attacco, Erdogan intende distruggere tutta l’esperienza del confederalismo democratico e la lotta per la liberazione curda, con la complicità degli Stati Uniti e dei governi dell’UE e della Russia. La stessa lotta per la quale Lorenzo Orsetti detto “Orso” è andato a combattere al fianco delle popolazioni del Rojava – la lotta per la quale ha dato la propria vita. Donne, libertà, autorganizzazione, democrazia dal basso… Quali sono i valori portati dalla lotta curda? Cos’è il confederalismo democratico e quali sono gli ideali che hanno spinto Lorenzo “Orso della Tullo” a lasciare la sua Rifredi per raggiungere il Rojava e diventare il compagno Tekoser? Cosa possiamo fare noi per sostenere la lotta curda e i popoli del Rojava?”.

20.00 — Canti partigiani italiani e curdi con il coro “Sugo” e inaugurazione di una targa dedicata ad Orso, partigiano di Rifredi

20.30 — Cena curda con opzione tradizionale e opzione vegana: antipasto di houmous e zucca; couscous di verdure e kebab e falafel.

22.30 — Musica coi Tullo Soldja e Numa Crew

Il ricavato della serata andrà in parte al crowdfunding per Orso che li manderà direttamente alla mezza luna rossa curda e in parte a sostenere la casa del popolo.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »