energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Orto Botanico di Firenze: la ricostruzione inizia dalla Wollemia nobilis STAMP - Università

Firenze – Dopo la terribile grandinata del 19 settembre che ha quasi distrutto il Giardino dei Semplici, l’Orto Botanico fiorentino inizia la ricostruzione. E la inizia da un dono. Un dono del vivaio di Andreas Psenner di Bolzano.

La prima nuova pianta dell’Orto Botanico fiorentino sarà una Wollemia nobilis, una delle piante più rare del mondo. Il Giardino dei Semplici ne possedeva una, che però la grandine aveva praticamente “decapitato”. La nuova pianta proveniente da Bolzano è alta oltre 13 metri ed ha già iniziato a fruttare.

Nel frattempo sono stati messi in sicurezza gli alberi pericolanti dell’Orto Botanico, che avevano rami in bilico. Sono anche iniziati i lavori per la riparazione della copertura delle serre danneggiate e si è preso a vagliare la stabilità degli arbusti danneggiati. Molto, però, resta da fare. Per questo sabato 4 e domenica 5 ottobre saranno messe in vendita le pubblicazioni del Museo di Storia Naturale e per questo è ancora aperta la campagna di donazioni (bonifico bancario intestato all’Università degli Studi di Firenze, IBAN IT88A0200802837000041126939, con la causale “Per Orto Botanico”).

Sono iniziati i lavori per la riparazione della copertura delle serrette danneggiate. E’ partita anche la certificazione di stabilità dell’alberatura.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »