energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ortofrutta, col maltempo schizzano i prezzi: ortaggi +20% Breaking news, Economia

Firenze – Gelata di fine anno, effetti sui mercati. Con il maltempo che ha flagellato l’Italia e in particolare il Sud, che è l’area del Paese da cui proviene il 61% della verdura e il 97% degli agrumi nazionali, sono saliti sensibilmente i prezzi dell’ortofrutta nei supermercati: a cominciare dai prodotti freschi e in particolare dagli ortaggi, che sono cresciuti del 14,3% rispetto a dicembre e addirittura del 20,1% su gennaio 2016. A fornire i dati,  l’Ufficio Studi della Cia-Agricoltori Italiani sui “numeri” diffusi oggi dall’Istituto nazionale di statistica.

L’onda di maltempo che ha investito l’Italia a fine anno ha dunque provocato, oltre ai danni ai produttori (che si calcolano in circa 700 milioni di euro) anche una bella “stangata” ai consumatori. Responsabili dell’effetto “prezzo”, non solo le produzioni  falcidiate dalle gelate, ma anche le cattive condizioni stradali, che hanno rallentato fortemente la circolazione dei tir e quindi le consegne di prodotti freschi lungo la filiera, con conseguenze immediate sul rialzo dei prezzi al consumo.

Da segnalare l’ingresso, nel nuovo paniere Istat, dei prodotti “Veg”, che spiega la Cia, trattarsi di fatto di “una scelta obbligata, visto che il numero di vegetariani e vegani in Italia è in sensibile crescita (sono arrivati a oltre 4 milioni)”. Altra novità, l’entrata nel paniere della “birra artigianale”, molto spessa prodotta dalle stesse aziende agricole, vista con molto favore dell’Associazione Agricoltori Italiana. “Oggi nel nostro Paese – ricorda la Cia – si contano quasi 1.000 microbirrifici artigianali, di cui il 20% circa “bio”, che valgono il 3% del mercato nazionale, producendo in media 500 ettolitri l’anno e fatturando oltre 200 mila euro”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »