energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ospedale Borgo: “Il Popolo toscano” chiede maggiore attenzione da parte di Asl e Regione Dibattito politico

Firenze – “Prendiamo atto dell’affidamento dell’incarico per la progettazione definitiva degli interventi di adeguamento statico dell’ospedale del Mugello, ma non vogliamo che ci siano equivoci. La questione vera è quella della costruzione di un nuovo ospedale, promessa nei mesi scorsi dal presidente della Regione, non l’adeguamento statico”: così un comunicato congiunto della lista “Il Popolo Toscano” e delle liste civiche “Dal Cuore di Borgo” e “Cambiamo, insieme”.

“Sono due questioni diverse – si legge ancora nel comunicato – ed anche con un valore economico  estremamente diverso. Per le opere urgenti di consolidamento statico l’ASL a fine 2013 ha destinato un milione e 400 mila euro. Peraltro si è già in ritardo, perché il cronoprogramma dell’Asl prevedeva l’affidamento della progettazione entro ottobre 2014. E il progetto doveva essere consegnato nel febbraio 2015, con lavori da iniziare nel maggio 2015, per la durata di un anno. L’annuncio di oggi poi riguarda solo circa 90 mila euro, il costo dell’incarico per il progettista. Un po’ poco per opere definite urgenti dalla commissione antisismica. Poi c’è il capitolo della sicurezza sismica dell’ospedale, per il quale la commissione dei tecnici pose due alternative: o ingenti lavori di consolidamento, oppure la demolizione e ricostruzione ex-novo della struttura. Questa seconda ipotesi fu poi opportunamente indicata dal presidente Rossi come preferibile. E il consiglio regionale della Toscana approvò una mozione dove si impegnava la giunta a stanziare fondi per la progettazione e il primo stralcio dei lavori del nuovo ospedale. Di questo avremmo preferito avere notizia dall’Asl. Chiediamo pertanto a tutte le istituzioni mugellane un’attenzione costante e prese di posizione che sollecitino concretamente gli impegni finanziari per il nuovo ospedale del Mugello. E per quanto ci riguarda, opereremo, ciascuno nei nostri ambiti, per far sì che gli impegni vengano rispettati in tempi ragionevoli, per dotare la zona di un ospedale sicuro e moderno, e per scongiurare ogni riduzione di servizi sanitari”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »