energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ospedale Careggi, la Fp Cgil denuncia gravi carenze di personale Dibattito politico

Firenze – Riceviamo e pubblichiamo questo appello della Fp Cgil alla Regione e le altre istituzioni sulle carenze di organico dell’Ospedale di Careggi. 

Nell’indifferenza generale di una Direzione ormai agli ultimi giorni, ed in attesa che subentri la nuova Direzione, operatori sanitari, infermieri, oss, ostetriche e Tsrm (tecnici di radiologia) continuano, nella loro pratica quotidiana, a sopperire ai fabbisogni degli utenti facendo fronte alla grave carenza di personale con rientri e straordinari. Tutto questo avviene ormai da troppo tempo, con un silenzio assordante da chi dovrebbe dare risposte urgenti, come il Dipartimento delle Professioni sanitarie, mettendo così sempre di più in difficoltà il personale e l’intero sistema organizzativo.

A fine dicembre 2017, dopo una pressione importante da parte dei delegati Fp Cgil Aou Careggi, era stata data una prima risposta al riguardo, con una delibera di Provvedimento del piano dei fabbisogni del personale per l’anno 2018 in cui l’Azienda si impegnava ad assumere 122 unità fra infermieri, oss, Tsrm e dietiste; ma ad oggi non sono partite delibere di assunzioni e nel frattempo le criticità stanno aumentando anche per effetto delle mobilità in uscita e in previsione delle ferie. E proprio sulle ferie, è ventilata l’ipotesi di revocarle per chi le aveva programmate, con l’obiettivo di garantire i turni.

Tra le criticità:

– nelle terapie intensive ed in particolare in quella neonatale siamo arrivati a una carenza di 9 infermieri;

– terapia intensiva di emergenza e trauma: l’organico è previsto per la copertura solo di 10 posti letto ma l’accesso agli utenti è su 12 posti letto;

– reparti di medicina dove manca un intero turno di operatori socio sanitari e infermieri;

– emodialisi: non sono mai stati sostituiti i 4 infermieri che per effetto di pensionamento sono usciti dall’organico;

– pronto soccorso: siamo lontanissimi dalla dotazione organica che dovrebbe essere in linea con i Protocolli Regionali.

Ci vuole un presa di consapevolezza da parte di tutte le Istituzioni, la Regione in primis, di quello che sta accadendo in una delle Aziende Universitarie più importanti della Toscana: questa condizione non può essere delegata solo a risposte morali da parte degli operatori sanitari.

Firmato: per Aou Careggi Fp Cgil Michele Tortorelli

Print Friendly, PDF & Email

Translate »