energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ospedale Serristori: Figline punta al rilancio del presidio ospedaliero Notizie dalla toscana

Figline Valdarno (Firenze) – Viene presentato domani, giovedì 9 ottobre, il progetto di ristrutturazione dell’ospedale di Figline-Incisa al personale del Serristori, ai sindaci della zona e alle organizzazioni sindacali.

La direttrice sanitaria del presidio, la dottoressa Francesca Ciraolo, insieme al dottor Alberto Appicciafuoco vicedirettore sanitario dell’Azienda sanitaria di Firenze e all’ingegner Mario Morganti, responsabile dell’area tecnica con l’ingegner Luca Meucci che segue le progettazioni relative all’ospedale valdarnese, faranno con gli amministratori locali il punto sui numerosi interventi di manutenzione già avviati e in molti casi conclusi (l’Asl 10 ne ha dato conto in un comunicato stampa del 30 settembre scorso) e soprattutto sulla tabella di marcia con cui, in base agli accordi stabiliti nel dicembre dello scorso anno, si intende giungere al recupero dell’antico presidio e alla puntuale definizione del suo ruolo nello scenario della sanità fiorentina.

La profonda ristrutturazione dell’ospedale è collegata alla realizzazione della Casa della salute di Figline Valdarno per la quale sono già disponibili le risorse necessarie all’avvio dei lavori, mentre un’altra parte deriverà da finanziamenti che l’assessorato alla salute della Regione Toscana si è impegnato a reperire.

Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo Pronto soccorso nei locali delle ex-cucine, mentre i locali dove è situato attualmente saranno destinati alla Casa della salute. Gli ambulatori di ortopedia e la sala gessi troveranno una collocazione più funzionale e vicina al nuovo Pronto soccorso ed alla Radiologia e saranno recuperate aree attualmente non utilizzate per la realizzazione di spogliatoi e locali di servizio. Sarà ristrutturato il reparto di Medicina destinato a ricoveri di low-care e ampliato il Day Hospital oncologico, intervento in parte sostenuto dal Calcit, per la realizzazione di un’area di chirurgia ambulatoriale oncologica. Saranno ristrutturati inoltre le aree destinate a Poliambulatorio, Endoscopia digestiva, Week-surgery, DH pediatrico e realizzato un centro per i disturbi alimentari ed un locale con funzione di morgue.

Lo sportello unico di Accoglienza per tutte le attività amministrative ospedaliere e territoriali sarà collocato nella parte monumentale della Villa al piano terreno, in una posizione più favorevole all’utenza
.
Mentre procede l’attività di progettazione sono già in programmazione interventi di manutenzione straordinaria ed ordinaria fra i quali la riparazione del tetto della palazzina dell’emodialisi (ospita 24 pazienti in due turni giornalieri dal lunedì al sabato con 6 letti), la manutenzione degli infissi in vari locali e, quando sarà conclusa la messa in sicurezza anti-incendio, l’asfaltatura esterna con la regolamentazione della viabilità interna, in collaborazione con l’amministrazione Comunale.

L’ospedale di Figline, che dispone di 70 posti letto (9 in day hospital, 43 di Medicina interna, 15 di Chirurgia da lunedì a venerdì con modello organizzativo week-surgery e 3 letti di Subintensiva multidisciplinare) e di un Pronto soccorso operativo sulle 24 ore, a seguito del riordino della logistica interna avvenuto nell’autunno 2013, ha registrato un aumento del 22% circa dei ricoveri totali (2.036 nel periodo gennaio-agosto di quest’anno contro i 1.661 nello stesso periodo del 2013), dell’11% nell’attività ambulatoriale per esterni tramite Cup.

In aumento le sedute di endoscopia digestiva, anche a supporto dello screening oncologico Ispo, e le prestazioni di radiologia per esterni (da 4.001 a 5.958 fra gennaio e agosto), il completamento della consegna dei locali della nuova Radiologia è avvenuto questa estate.

Nell’ambito della medicina interna è stato attivato il modello di tipo ortogeriatrico per il trattamento della frattura di femore nell’anziano e riorganizzata la degenza medica in high e low care con selezione della casistica. È stata deliberata l’attivazione di due contratti libero-professionali ed è in arrivo un medico entro dicembre, a completamento dell’organico.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »