energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Padre violento, la figlia di dieci anni telefona al 118 Cronaca

Ancora un altro litigio, ancora altre violenze: a litigare, padre e madre, ma la bimba questa volta non ci sta e telefona al 118. Fa appena in tempo a dire l'indirizzo che la conversazione viene interrotta bruscamente. Ma l'allarme è stato dato, e il padre, 36 anni, disoccupato, viene fermato dai carabinieri, allertati a loro volta dalla centrale operativa di soccorso. Teatro dell'accaduto, l'area dell'empolese, in provinica di Firenze. Sia la donna, 34 anni, che la figlia di dieci, sono dovute ricorrere anche ad alcune medicazioni in ospedale, con prognosi, per entrambe, di pochi giorni.

L'episodio sarebbe scattato quando il padre disoccupato avrebbe picchiato per l'ennesima volta la donna: la bambina sarebbe accorsa in difesa della mamma, ma l'uomo avrebbe reagito prendendo a schiaffi anche lei. La piccola allora ha chiamato il 118 facendo appena in tempo a dire l'indirizzo, poi la comunicazione si è interrotta bruscamente. Ma i carabinieri, subito allertati dalla sala operativa dell'Asl 11 di Empoli, conoscevano le vicende della famiglia, di origine straniera. Arrivati sul posto hanno trovato la donna e la figlia che avevano trovato rifugio in un negozio sotto l'abitazione. L'uomo era in casa dove è stato arrestato per atti persecutori aggravati.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »