energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Paga i mobili di casa col prestito Covid, denunciato Cronaca, Notizie dalla toscana

Empoli – Ha utilizzato parte del prestito Covid-19 garantito dalla Stato per pagare i mobili di casa. Così per un imprenditore originario di Pontedera (Pi) ma esercente l’attività di rappresentante di calzature nell’empolese è scattata la denuncia e il sequestro del mobilio per l’ipotesi di malversazione ai danni dello Stato: in sostanza per aver utilizzato una tranche del finanziamento per estinguere un prestito precedentemente acceso. Il decreto, firmato dal Gip del Tribunale di Firenze Angela Fantechi su richiesta della Procura, è stato emesso a seguito delle indagini svolte dalla Compagnia delle Fiamme Gialle di Empoli, le quali hanno permesso di appurare che l’imprenditore dopo aver avuto 25.000 euro a titolo di finanziamento garantito dallo Stato, ne aveva utilizzati 8.000 per scopi non coerenti rispetto a quelli previste dal provvedimento governativo del primo periodo di lockdown.

Dagli approfondimenti è infatti emerso che l’uomo aveva adoperato una “fetta” del contributo statale, concesso per il sostegno alle imprese in crisi a causa della congiuntura pandemica e destinato necessariamente a finalità connesse al fabbisogno aziendale, per estinguere anticipatamente una linea di credito personale accesa anni prima per l’acquisto di arredamenti per la propria abitazione. Il sequestro preventivo è stato eseguito dagli uomini della Guardia di Finanza che hanno così recuperato l’intero importo di 8.000 pari alle somme distratte

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »