energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Palazzo Vecchio approva il nuovo regolamento dei Musei fiorentini Cronaca

Il Consiglio comunale di Firenze ha approvato oggi, 23 aprile, il nuovo Regolamento dei Musei del capoluogo toscano. Accogliendo le sollecitazioni della commissione Pari opportunità ad introdurre la gratuità del biglietto di ingresso ai musei per gli accompagnatori dei disabili, Palazzo Vecchio ha rivisto i prezzi dei tagliandi di ingresso alle grandi attrattive turistiche fiorentine ed introdotto altre nuove agevolazioni. Innanzitutto vengono abolite le agevolazioni per deputati, senatori, ambasciatori e prefetti. Niente più biglietto interno per gli accompagnatori dei diversamente abili, ma tagliando d’ingresso gratuito. Visite gratuite anche per tutti i minori di 18 anni, per le gite scolastiche e per gli insegnanti che accompagnano gruppi di studenti. Abolite, invece, le riduzioni per le famiglie (14 euro per quattro persone), per le persone di età compresa fra 18 e 25 anni (4,50 euro) e fra i 3 ed i 17 ani (2 euro). Aumenteranno invece i costi di tutti i biglietti di ingresso. L’accesso al museo di Palazzo Vecchio passa da un costo di 6 euro a 6,50 euro. L’ingresso al Museo Bardini da 5 euro a 6 euro. Una visita alla Cappella Brancacci di Santa Maria del Carmine costerà 6 euro (contro i 4 euro attuali), mentre visitare la Fondazione Romano costerà 3 euro (contro i 2,20 attuali) e per accedere al museo di Santa Maria Novella ci vorranno 3 euro (anziché i 2,70 attuali). Accessi ridotti, infine, per i giovani di età compresa fra 18 e 25 anni e per le persone con più di 65 anni. L’atto consiliare è stato licenziato con 26 voti favorevoli (Pd e Idv), due contrari (Lista Galli) e tre astenuti (De Zordo, Grassi e Spini). «Il nuovo regolamento elaborato dalla Giunta – ha spiegato Giovanni Galli – che si appresta ad entrare in vigore, non è all’altezza di una città come Firenze, soprattutto riteniamo che non abbia individuato le vere priorità, a nostro avviso diverse. Privilegia gli under 18 di tutta Europa, ma non agevola in nessun modo i cittadini della nostra città». « L’unica nota lieta, che ci teniamo a sottolineare, è la nuova norma che prevede la gratuità d’ingresso per i diversamente abili e per i loro accompagnatori», ha concluso il consigliere.

Foto: http://www.lettera43.it
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »