energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Palazzo Vecchio, corsa alle preferenze, Cecilia Del Re batte tutti Breaking news, Politica

Firenze – E’ lei, ormai battezzata “signora delle preferenze” dai giornali cittadini, a vedere attribuirsi dai fiorentini il numero più alto di gradimenti: Cecilia Del Re, assessore uscente della ex giunta Nardella, che va addirittura a intaccare il record storico detenuto da Graziano Cioni, nell’allora 2004, altra era geologica: lo sceriffo raggiunse il picco di 2017 preferenze, ma la nuova mattatrice ne porta a casa quasi 2.500.  in ogni caso, anche altri assessori uscenti ottengono buoni risultati, a cominciare da Sara Funaro (un risultato che potrebbe zittire le voci che volevano incompatibile la sua presenza al welfare con quella dell’ex direttore della Caritas Alessandro Martini), poi Andrea Vannucci e Federico Gianassi. Una conta importante, quella sui numeri, dal momento che prima delle elezioni lo stesso Nardella aveva dato indicazione ai suoi di “far risultato”, dando l’impressione che per la nuova squadra inevitabilmente si sarebbe guardato ai numeri. Quanto alla consistenza della squadra dei consiglieri che entreranno a Palazzo Vecchio a sostegno di Nardella, almeno 19 di certo giungono dal Pd, in aumento considerando i posti lasciati vacanti dagli assessori, mentre arrivano anche gli eletti fra le fila della sua lista civica, Alessandro Martini di certo (oltre 800 preferenze) più Alessia Bettini, Alla carica dei “nardelliani” (che, grazie al gioco di eventuali premi di maggioranza potrebbero arrivare a 24) non partecipa tuttavia Sinistra Civica, che non riesce a far entrare neppure la capolista, Angela Terzani.

Quattro nomi per la Lega di Ubaldo Bocci, che oltre al candidato sindaco vede entrare Federico Bussolin, Luca Tani, Antonio Montelatici e Emanuele Coccolini. Forza Italia, ad ora un unico posto, per Jacopo Cellai, capogruppo uscente, sembra restare fuori un esponente storico del centrodestra come Mario Razzanelli. FRatelli d’Italia, un consigliere, quell’Alessandro Emaneule Draghi che h sopreso per il numero di preferenze, oltre 600, esponente di Casaggì.

Due consiglieri per i Cinque Stelle, oltre al candidato sindaco Roberto De Blasi anche Lorenzo Masi. Sinistra radicale, forse in arrivo tre consiglieri: oltre alla candidata Antonella Bundu, Dmitrij Palagi e anche, ma ancora in forse, Daniela Chironi, sempre della lista Firenze Città Aperta. Nessun consigliere per Potere al Popolo e Sinistra Italiana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »