energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Palazzo Vecchio ora ha anche un giardino pensile Foto del giorno

Firenze – È stato inaugurato lunedì 23 maggio il giardino pensile in Palazzo Vecchio: l’allestimento – promosso dai Musei Civici Fiorentini e curato dall’Associazione MUS.E con la sponsorizzazione tecnica del Gruppo Zelari / Euroambiente e il sostegno di IVV, Industria Vetraria Valdarnese  – rievoca gli orticini che erano presenti a metà Cinquecento nella reggia ducale di Cosimo I de’ Medici e di Eleonora di Toledo, innestati fra le severe mura di pietra forte dell’edificio per sopperire alla mancanza di un giardino propriamente detto, concepiti come occasione di piacere e di svago e utili a soddisfare ogni necessità o ghiribizzo, come «poter quasi di camera corre l’insalata, e di notte col lume della lucerna, e avere le frutte a ore strane»(G. V. Soderini, Trattato degli orti e dei giardini).

Una “meraviglia verde” per la vista e per l’olfatto, grazie a cui il pubblico potrà immergersi nei gusti e nelle atmosfere della corte medicea del XVI secolo. Sede dell’allestimento è il Terrazzo di Saturno, uno dei tanti spazi aperti, logge, terrazzi e terrazzini realizzati durante le trasformazioni dell’edificio in residenza ducale, la cui denominazione  deriva dalla presenza di una serie di dipinti sul soffitto dedicati al dio Saturno e che offre una vista spettacolare del lato sud-orientale della città. Poiché i dipinti necessitano di un urgente intervento di consolidamento e recupero, in correlazione al giardino è stata avviata una campagna di sensibilizzazione ecrowdfunding destinata appunto al loro restauro. Anche il progetto del giardino rimane aperto all’ingresso di nuovi partner per sponsorizzazioni e iniziative di supporto.

Il giardino sarà visitabile fino al 25 settembre, senza maggiorazione sul biglietto d’ingresso a Palazzo Vecchio. Per i visitatori sarà disponibile gratuitamente un booklet in italiano/inglese che racconta le ragioni, i caratteri e le specifiche del giardino.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »