energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Palermo chiama Italia”, oggi tappa a Firenze per dire no alla mafia Società

Firenze – Un’iniziativa che raccoglie migliaia di studenti provenienti dalle scuole di Toscana, Umbria, Abruzzo e Sardegna e “congiunge” idealmente sette piazze di altrettante città italiane, collegate tra loro nella commemorazione del XXIII anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio.

“Palermo chiama Italia” è il titolo della manifestazione organizzata sabato 23 maggio, dalla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”, in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente del Ministero dell’Istruzione, che quest’anno si svolgerà non solo a Palermo, ma anche nelle piazze italiane in cui cittadini e studenti saranno presenti per dare testimonianza del loro impegno per la legalità.

Firenze l’appuntamento è stamani dalle 9,30 alle 13 allo stadio “Luigi Ridolfi” via Manfredo Fanti. Qui sono state previste numerose attività, realizzate dagli studenti, anche in collaborazione con enti e rappresentanti del volontariato, sul tema della lotta a tutte le forme di illegalità, che saranno trasmesse in diretta dalla RAI. Sempre a Firenze Interverrà Elisabetta Caponnetto, vedova del giudice Caponnetto, che guidò il Pool Antimafia in cui operarono, tra gli altri, i giudici Falcone e Borsellino.

La “tappa” fiorentina di “Palermo chiama Italia” è organizzata dalla Fondazione Antonino Caponnetto, insieme al Centro Nazionale per il Volontariato, con la collaborazione della Direzione Generale per lo Studente del Miur.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »