energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Palio di Siena: interviene il ministro Brambilla Notizie dalla toscana

Aperta dalla procura di Siena un'inchiesta sulla morte del cavallo della contrada Chiocciola che ieri, durante le prove del Palio, è deceduto successivamente alla caduta dovuta all'urto contro steccato del percorso. Già nel pomeriggio di ieri, alcune associazioni ambientaliste avevano annunciato esposti. ''Come succede in questi casi – ha spiegato il sindaco di Siena Franco Ceccuzzi – la procura ha aperto un'indagine. Anche il ministro del turismo, Michela Vittoria Brambilla, è tornata all'attacco: "Credo che sia giunto il momento di sottoporre a un esame rigoroso il Palio di Siena e altre competizioni in cui creature viventi vengono sfruttate e rischiano la vita per il solo divertimento dell’uomo. E il Palio di Siena, visto quello che accade ripetutamente, non può più considerarsi intoccabile". Già in passato il ministro aveva espresso un giudizio negativo sul Palio: "Avevo lanciato l’allarme circa le condizioni di pericolosità per gli animali coinvolti in questa anacronistica manifestazione. E certamente è stata una giusta decisione non candidarlo a diventare patrimonio dell’Unesco. Una decisione che avrebbe legato l’immagine del nostro Paese alla morte violenta di un altro cavallo innocente. Non è questa l’Italia che vogliamo fare conoscere al mondo". Alle parole del ministro hanno fatto seguito quelle del sindaco senese Ceccuzzi, che ha così risposto: "Il Palio è un patrimonio della nazione e deve essere tutelato da tutte le istituzioni italiane. Per questo è compito delle istituzioni rispettare e difendere la festa senese così come ogni manifestazione che esprima la cultura, la storia, le tradizioni, la socialità dei nostri territori". Va precisato, infatti, che da sette anni non moriva un cavallo nel Campo: nel 2004 toccò ad Amoroso, finito contro un colonnino. La contrada della Chiocciola, intanto, ha deciso di sfilare nel corteo storico che precede il Palio con le bandiere abbrunate e un suono cupo di tamburo. Dopo mesi di attesa, i contradaioli hanno infatti visto infrangersi i loro sogni di gloria ed hanno deciso perciò di sfilare comunque in segno di lutto.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »