energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Palla Grossa e Amatori Prato insieme Sport

Palla Grossa asd e Amatori Junior Rugby Prato hanno firmato un protocollo di intesa per la diffusione dei valori della tradizione e dello sport nelle scuole del comprensorio pratese. Un accordo per parlare di sport e solidarietà, di valori e di tradizioni di oggi e di domani da tramandare alle nuove generazioni. Dice  Claudio Belgiorno, direttore organizzativo della Palla Gross: “In occasione dei 12 giorni del settembre pratese, il centro storico è  tornato a rivivere – conferma Claudio Belgiorno – con le varie manifestazioni che si sono succedute che hanno portato oltre 30mila  pratesi in piazza. Un risultato che va ben oltre quelle che erano le nostre aspettative e che va visto anche le categorie del commercianti esprimersi molto positivamente per l’ottimo esito delle due settimane di eventi. Conclusa questa edizione siamo gia’ al lavoro in vista della prossima, convinti di poter fare altrettanto con la presenza anche di ospiti nazionali e internazionali ad allietare le serate dei pratesi. La macchina operativa va avanti, cercheremo di migliorare quei piccoli errori che sono stati fatti, speriamo di poter allungare a due settimane il Settembre Pratese… anticipazioni delle novità? La Palla Grossa non sara’ piu’ solo in due giornate”. Dopo Belgiorno ha preso la parola Lorenzo Patriarchi presidente della Palla Gross:  “Prima di tutto vorrei sottolineare lo spettacolo che i calcianti hanno messo in campo, siamo stati piacevolmente sorpresi dalla risposta della citta’ e questo e’ un premio ai calcianti e al loro sforzo durante tutta la stagione”. “L’accordo con gli Amatori Rugby – conferma Patriarchi – per la diffusione del rugby e della Palla Grossa nelle scuole, è la conferma di come non si stia lavorando solo per il presente, ma di come si pensi al futuro, facendo conoscere la Palla Grossa anche ai piu’ giovani e di come quello che e’ stato offerto in Piazza Mercatale sia uno spettacolo bello e avvincente”.
Dopo le parole di Patriarchi, il saluto di Franco Bettini, vicepresidente Palla Grossa: “La Palla Grossa e’ stato un successo cittadino, ha rilanciato le nostre tradizioni ed ha dimostrato che quando si vuol riuscire in qualcosa a Prato siamo capaci di realizzarla. Noi pratesi siamo ricchi di idee e di voglia di fare e il progetto Amatori – Palla Grossa e’ la conferma di come si voglia rilanciare una tradizione dando ancora piu’ diffusione e cercando di fare della Palla Grossa un volano importante per l’economia cittadina dando maggiore sviluppo al turismo”.E in effetti gli alberghi cittadini hanno registrato il tutto esaurito o quasi in occasione del settembre pratese.Al termine dell’intervento di Bettini, parola al consigliere degli Amatori Prato, Alberto Valentin:  “Fa piacere vedere una tradizione come quella della Palla Grossa rivivere nella citta’; oltretutto e’ la conferma di come in un momento di difficolta’ economica, ci sia la voglia di stringersi intorno a valori come il senso della comunita’, l’attaccamento ai colori e alle tradizioni cittadine, che e’ lo stesso principio che ci ha spinto meno di due anni fa a fondare gli Amatori Prato. La collaborazione che è nata tra gli Amatori Junior e Palla Grossa non puo’ che essere un passo importante per tramandare questa tradizione anche alle nuove generazioni”.Dopo Valentini la parola è passata a Saverio Trechas presidente degli Amatori Junior rugby Prato che ha spiegato nel dettaglio il progetto “Insieme per lo sport e la tradizione": “Ho un ricordo bellissimo della Palla Grossa, di come tutta la citta’ si stringesse intorno ai rispettivi quartieri e ai propri colori. Dopo 28 anni questa tradizione è tornata ed ha confermato di essere in grado di unire sport e spettacolo. Lo sport è aggregazione da qui l’idea di legare Amatori e Palla Grossa in un progetto per le scuole. Con un team di educatori e allenatori svolgeremo attivià nelle scuole durante la stagione per insegnare il rugby e far conoscere la Palla Grossa e poi fare un minitorneo in occasione del Settembre Pratese”.

Foto: Andrea Martini /toscanarugby.it

AMATORI.jpg

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »