energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Papa da Evangelici, plauso dell’ex ministro Spini Politica

Firenze – “Un gesto molto bello e fecondo. In generale per il suo significato ecumenico nel mondo cristiano, un messaggio di unità nella diversità, in particolare poi perchè diretto ad una comunità , quella pentecostale italiana che ancora nel XX secolo ha sofferto ingiustificabili persecuzioni. Me ne rallegro col pastore Giovanni Traettino che l’ha organizzata. Inoltre importante il luogo, perchè nella terra di Caserta la lotta alla criminalità organizzata, verso la quale Papa Francesco dispiega un particolare impegno, è una priorità”.

E’ stato questo il commento con cui l’ex ministro Valdo Spini, uno degli artefici della conclusione delle Intese che hanno dato attuazione all’art.8 della Costituzione, appartenente alla confessione evangelica valdese, ha accolto la visita del Papa alla chiesa pentecostale di Caserta.

Spini in  ha anche ricordato un episodio significativo: il manifesto murale contro la mafia che il pastore valdese Pietro Valdo Panascia affisse dopo la strage di Ciaculli e che l’allora sostituto alla segreteria di Stato Vaticana mons. Montini, il futuro Paolo VI cercò, senza successo, di additare come esempio allo stesso Cardinale Ruffini.
“Credo -ha concluso Spini- che cristiani cattolici e cristiani evangelici debbano unirsi nella battaglia contro la criminalità organizzata e più in generale nella iniziativa per una società basata sulla responsabilità individuale verso l’etica collettiva della legalità. E’ una battaglia che è indispensabile vincere in Italia”.  

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »