energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Parco Pratolino in nero per memorie storiche distrutte in Medio Oriente Società

Firenze – Venerdì 15 maggio un drappo nero si stenderà sul Parco di Pratolino, come su tutti i monumenti Unesco italiani. Lutto per tutto ciò che è stato distrutto nel Medio Oriente, un patrimonio storico senza eguali che cade vittima del fanatismo e dell’ignoranza in una delle aree del mondo culla della maggior parte delle civiltà attuali. Il drappo nero farà da contraltare ad altri drappi neri che sventolano sulle macerie dei beni storico-culturali del MO, molti inclusi nella Lista del Patrimonio dell’Umanità, in una sistematica e brutale distruzione di vestigia che appartengono non solo alla comunità umana nel suo insieme, ma spesso proprio alla memoria e alla tradizione di quelli che distruggono, tramandati loro dai loro stessi padri e antenati. 

L’Associazione beni italiani patrimonio mondiale Unesco ha deciso di promuovere l’iniziativa per rendere pubblico il cordoglio per le vittime civili e lo sdegno per lo scempio dei cimeli artistici. La Città Metropolitana di Firenze ha aderito con il Parco di Pratolino per manifestare la propria partecipazione a questa simbolica ma significativa protesta, segno di dolore che unisce la comunità internazionale di fronte a questa incivile e insensata barbarie. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »