energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Parigi sceglie Lucca per l’anniversario di Napoleone Notizie dalla toscana

Lucca – Parigi sceglie Lucca per il convegno internazionale che celebra i 250 anni della nascita di Napoleone Bonaparte. Il Souvenir Napoléonien, associazione, con sede a Parigi e soci in tutto il mondo, che raccoglie i massimi esponenti a livello mondiale di storia napoleonica, ha scelto la città per l’incontro, che si terrà venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019 a Palazzo Bernardini.

A presentarlo alla stampa il presidente di Confindustria Toscana Nord, Giulio Grossi, il presidente delConsiglio Comunale di Lucca, Francesco Battistini, il membro del Consiglio di Amministrazione del Souvenir Napoléonien e coordinatore per l’Italia, Alessandro Guadagni, la presidente dell’associazione “Napoleone e Elisa”, Roberta Martinelli.

I più grandi studiosi di Napoleone “Le Grand” si danno appuntamento a Lucca. Il convegno rientra in una serie di eventi celebrativi che si terranno lungo tutto il corso dell’anno 2019: nella Francia continentale ed in Corsica, per mettere in luce la gioventù e le origini corse dell’Imperatore, in Italia, in Toscana, per esaminare alcuni degli aspetti, anche i meno noti, che hanno caratterizzato l’inizio e la fine della parabola storica della famiglia. Famiglia che, originaria di Toscana, ha visto la maggior parte dei suoi membri farvi ritorno.

Il convegno di Lucca, che in Francia si traduce con “Colloque de Lucques”, è la più importante attività celebrativa in Italia che l’associazione francese organizza per l’occasione.

“Grazie a Roberta Martinelli per averci coinvolti in un appuntamento così importante, il Souvenir per aver scelto Lucca e gli enti che partecipano all’iniziativa”, è stato il saluto di Giulio Grossi, che ha sottolineato la rilevanza dell’evento per il territorio.

I relatori, i contenuti e la rilevanza scientifica dell’evento sono di tutto riguardo. Interverranno dalla Francia Jean Tulard, membro dell’Istituto di Francia, della Società di Storia di Parigi, storico, scrittore e specialista di storia napoleonica, Thierry Lentz, direttore della Fondation Napoléon di Parigi, Pierre Branda, responsabile del Patrimonio alla Fondazione Napoléon di Parigi, Jean Marc Olivesi, Conservateur général du Patrimoine al Ministero della cultura francese e Conservateur del Museo nazionale della Casa Bonaparte di Ajaccio, Vincent Haegele, direttore della Biblioteca Nazionale di Versailles.

Dall’Italia: Luigi Mascilli Migliorini, docente all’Università “Ferdinando II, l’Orientale” di Napoli, storico e scrittore già premiato dalla Fondation Napoléon di Parigi per la miglior biografia in lingua straniera di Napoleone, Giulia Gorgone, già direttrice dei Musei Napoleonici di Roma, Federico Galantini, Corrispondente dalla Liguria del SN, scrittore, storico e ricercatore della genealogia dei Bonaparte.

Foto: Jacques-Louis David – Napoleone valica il San Bernardo – 1801, olio su tela, 246 x 231 cm. Kunsthistorisches Museum, Vienna.jpg

Print Friendly, PDF & Email

Translate »