energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Parrucchieri ed estetiste chiedono di riaprire il 18 maggio Economia

Firenze –  Confesercenti Toscana ha chiesto al Presidente della Regione Rossi, agli assessori Bugli e Ciuoffo, di “prendere provvedimenti, per quanto di competenza, o di farsi parte attiva” insieme alla scrivente associazione di categoria “per sollecitare il Presidente del Consiglio dei Ministri, magari di concerto con altre Regioni, a modificare il calendario delle riaperture al pubblico delle imprese”.

In particolare si chiede di fissare al 18 maggio (anziché al 1 giugno) la riapertura di parrucchieri ed estetiste.

“In questi due mesi di lockdown, ha scritto nella lettera inviata ai rappresentanti regionali il Presidente di Confesercenti Toscana Nico Gronchi,  gli imprenditori da noi rappresentati hanno dimostrato serietà e grande senso di responsabilità, rispettando le regole in essere per il contenimento del contagio. Sono dunque perfettamente in grado di continuare a dare il loro contributo attivo nella gestione dell’emergenza sanitaria, anche nella ripresa della loro attività, che sarà ovviamente improntata alla massima sicurezza e alla tutela della salute propria, dei propri collaboratori e dei clienti”.

Confesercenti, consapevole che occorra analizzare in modo preciso e puntuale le norme da seguire per queste specifiche attività, si dichiara disponibile da subito “ad un confronto che coniughi la possibilità di riprendere l’attività e la tutela della salute degli imprenditori e dei clienti”.

Nella lettera, poi, si sottolinea “la valenza sociale di una ripartenza delle imprese del terziario, per il ruolo che esse hanno nella promozione e diffusione, fra la cittadinanza, di comportamenti responsabili e rispettosi delle regole. Gli unici che, del resto, ci consentiranno di convivere con la pandemia in atto senza però rinunciare ad una qualità di vita accettabile” .

Print Friendly, PDF & Email

Translate »