energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Part time Piaggio, il tribunale riconosce i contributi pensionistici pieni Breaking news, Cronaca

Pisa – Estrema soddisfazione è stata espressa dall’Usb per la vittoria in tribunale. “Con le sentenze n°160/2020 del Tribunale del lavoro di Pisa, e n° 145/2020 del Tribunale del lavoro di Livorno, i Giudici di merito hanno accolto il ricorso promosso contro l’Inps, da parte di un gruppo di lavoratori/trici assistiti dal Sindacato USB dipendenti della società Piaggio SPA unità produttiva di Pontedera – si legge nella nota del sindacato – il tribunale ha riconosciuto agli operai, che lavorano o hanno lavorato con contratti part-time verticale per sette mesi l’anno, il loro diritto, ai fini della pensione, al calcolo dell’intera anzianità contributiva annuale per tutti i periodi in cui hanno lavorato in tale regime, cosiddetto ciclico, con conseguente condanna dell’Inps al corrispondente accredito contributivo”.

Una sentenza molto importante, che si colloca all’interno di un percorso giurisprudenziale ormai consolidato, che prende spunto da una normativa Europea di non discriminazione, rispetto ai lavoratori/trici Full-time, per i lavoratori assunti con contratto subordinato di tipo Part-time verticale.
“Ma è anche una vittoria importante per l’Unione Sindacale di Base che, dopo aver ottenuto analoghe sentenze in Toscana, per prima aveva annunciato di voler preparare dei ricorsi per i lavoratori e le lavoratrici di Pontedera. Un percorso legale che si inserisce in un più ampio lavoro per la tutela di chi si trova costretto a lavorare solo per pochi mesi l’anno e in generale per tutti i precari storici della Piaggio”.
Soddisfazione dell’Usb, con una promessa: “Nelle prossime settimane – conclude la nota – ripartiremo con la vertenza delle lavoratrici con contratto a termine “licenziate” dalla Multinazionale e non ancora riassunte nonostante le promesse”.
Print Friendly, PDF & Email

Translate »