energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Partecipazione femminile al lavoro, un problema italiano STAMP - Lavoro Nuovo

A renderlo noto è il rapporto Closing the Gender Gap. Act now, dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, presentato ieri a Parigi, che riguardo l’Italia riporta l’ipotesi per cui se nel 2030 la partecipazione femminile al lavoro raggiungesse i livelli maschili, la forza lavoro italiana crescerebbe del 7% e il Pil pro-capite crescerebbe ad un tasso dell’ 1% annuo. Secondo il rapporto, «L’Italia ha bisogno di migliorare le politiche per la famiglia e di una maggiore partecipazione degli uomini al lavoro domestico»: a parità di condizioni di partenza, in Italia nelle ultime generazioni le donne hanno risultati migliori degli uomini negli studi (cfr. Pubblico). Ma un profondo gap culturale rispetto ai paesi anglosassoni  ne impedisce la piena affermazione:infatti  le donne dedicano alla cura della casa e della famiglia 3,6 ore al giorno in più degli uomini, finendo per essere conseguentemente sfavorite anche in ambito professionale.

Rassegna stampa 18 dicembre 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »