energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Parvus Flos, la geotermia diventa un fiore STAMP - Azienda

Una fitta rete di tubi, bianchi e grigi, che si intreccia nei boschi di Radicondoli. E’ una delle zone ad alta intensità geotermica della Toscana, dove l’energia esce dalla terra e si rinnova senza lasciare dietro di sé la scia di anidride carbonica che è la malattia della nostra atmosfera. Ma la geotermia non favorisce soltanto la produzione di elettricità. Nell’area dei tubi bianchi e grigi stanno crescendo aziende nel settore alimentare che non solo possono trarre un forte vantaggio economico dalla geotermia, calotre a prezzo stracciato, ma si possono anche fregiare del marchio di virtù ecologica “100% Energia Pulita”. “I pozzi naturali di vapore con i loro100 gradi ci permettono di riscaldare le serre in modo pulito, riducendo sensibilmente i costi di gestione”, confermano i responsabili dell’azienda Parvus Flos, un fiore neanche tanto piccolo fondato nel 1999.

Parvus Flos è una cooperativa sociale che utilizza il fluido geotermico per riscaldare le serre e produrre, a seconda delle stagioni, gerani, ciclamini, stelle di Natale e per tutto l’anno basilico che, già confezionato e pronto alla vendita, viene inserito nei canali della grande distribuzione. Ogni anno la Parvus Flos produce circa 12 tonnellate di basilico di tipo genovese (e anche basilico da agricoltura biologica) e le distribuisce in tutto il centro Italia in vasetti, vaschette, in mazzetti. Fra i fiori  sono circa 30.000 l'anno le Stelle di Natale di varie misure e colori, 70.000 i gerani delle diverse tipologie.

Il complesso produttivo si estende nel podere San Marco su un’area di 70 ettari: 20mila metri quadrati sono destinati alle serre ferro-vetro, altri 11mila metri quadrati sono adibiti a vivaio, mentre il terreno rimanente è destinato all’allevamento alla stato brado di maiale della razza “cinta senese”. Ci lavorano 19 persone con un fatturato annuo che si aggira intorno al mezzo milione di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »