energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pasqua ad Artimino: doppio menù e visita alla Villa Notizie dalla toscana

Artimino – Con un programma che spazia dal buon cibo alla storia, la Tenuta che fu riserva di caccia del granduca de’ Medici si prepara alla Pasqua con un’autentica “Artimino experience” che passa dalle cooking lessons di cucina toscana alle visite guidate alla villa “La Ferdinanda”, offrendo inoltre ai visitatori un doppio menu – tradizionale e vegetariano – e un pacchetto per soggiornare due notti nelle rinnovate stanze dell’hotel Paggeria Medicea o negli appartamenti del borgo medievale di Artimino.

All’avvicinarsi del weekend del 16 aprile la Tenuta di Artimino, affacciata sulle morbide colline del Montalbano, sfodera un ventaglio di proposte per chi è interessato a un tuffo nella Toscana più autentica e magari meno conosciuta, in un territorio ricco di storia, suggstioni e spunti come quello di Carmignano.

In primis la celebre Villa dei Cento Camini – riserva di caccia di Ferdinando I de’ Medici, oggi patrimonio mondiale Unesco – apre le sue porte per una visita guidata (alle 11) e allestisce per il pranzo di Pasqua un menu completo con due opzioni (tradizionale, con l’immancabile agnello al forno, e vegetariana) a 55 euro. Per il lunedì di Pasquetta invece il ristorante Biagio Pignatta propone, su prenotazione, una cooking lesson sulla pasta fresca curata dall’executive chef della Tenuta, Michela Bottasso. Per il periodo pasquale, il ristorante ha sia la carta che uno speciale menu degustazione a 45 euro. Sul sito della Tenuta sono disponibili tutti i pacchetti

Print Friendly, PDF & Email

Translate »