energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Patente digitale: a San Casciano i candidati più giovani Notizie dalla toscana

San Casciano in Val di Pesa – La ‘patente digitale’ più giovane è quella cui aspirano i ragazzi di San Casciano. Il sogno dell’informatica può prendere corpo a dodici anni grazie al progetto attivato nella scuola media Ippolito Nievo, la prima in Toscana, che consente di intraprendere il percorso per acquisire la patente europea che diploma gli esperti della tecnologia del futuro. Gli studenti chiantigiani, piloti internazionali alla guida del personal computer. La giunta Pescini ha dato via libera al progetto educativo, promosso e condiviso dal Comune di San Casciano e dall’Istituto comprensivo che consentirà agli allievi delle seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado di intraprendere il percorso formativo per conseguire la patente europea di guida del computer. Si tratta di un certificato, riconosciuto a livello internazionale, che attesta a chi lo detiene il complesso di abilità e competenze necessarie ad interagire col personal computer in modo autonomo o in rete.

“L’Ecdl, acronimo dell’espressione inglese European Computer Driving Licence, è stata istituita di recente – commenta l’assessore alla Pubblica Istruzione Chiara Molducci – e si sta diffondendo rapidamente in molti paesi, il nostro obiettivo è quello di permettere ai ragazzi di acquisire competenze specifiche nel settore informatico, abilità divenute necessarie in vari ambiti tra cui quello educativo, un’opportunità in più per tutti, riconosciuta all’estero, che apre nuovi percorsi, contatti e occasioni di confronto con l’Europa”. “Il mondo della scuola – aggiunge il dirigente scolastico Marco Poli – si propone di elevare, tramite la formazione, il livello di competenze informatiche degli studenti, perché sappiano utilizzare in modo adeguato gli strumenti della tecnologia e della comunicazione informatica, con questo progetto il patentino apre agli studenti un percorso riconosciuto in tutta la Comunità Europea che può essere potenziato e proseguito nel corso degli anni attraverso la skills card, una tessera individuale su cui vengono registrati gli esami superati”. Il programma prevede sette esami, con il superamento di quattro si ottiene il “Diploma ECDL Start” con il superamento di tutti e sette i moduli richiesti si ottiene il Diploma di secondo livello, “Diploma ECDL”. L’iniziativa si realizza in collaborazione con l’agenzia formativa Chiantiform e l’Istituto professionale Russell Newton di Scandicci.

 

Immagine: www.cesesc.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »