energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Patto per la salute 2013-2015, Errani: “Fondo sanitario nazionale adeguato” a migliorare il Ssn Notizie dalla toscana

Obiettivi di miglioramento della qualità e dell’appropriatezza dell’assistenza e dei servizi resi ai cittadini, principio di universalità di un Ssn che garantisca a tutti livelli essenziali di assistenza, (Lea), un finanziamento adeguato a sostenere l'attuale Ssn, colpito duramente dalle ultime manovre finanziarie. Questa la cornice entro la quale si svolgerà il confronto delle Regioni e le Province autonome con il Governo Monti per l'elaborazione del nuovo Patto per la Salute 2013-2015, tracciata dalla Linee di indirizzo definite giovedì scorso dalla Conferenza che le rappresenta. Le Regioni da parte loro, in termini di interventi, sono pronte a dare il loro contributo per rendere virtuoso il sistema economico della sanità, promuovendo processi di riorganizzazione e di riqualificazione del sistema. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani presidente della Regione Emilia Romagna, sottolinea l'importanza che le risorse finanziarie messe in campo siano adeguate a conseguire obiettivi di miglioramento e innovazione individuati come prioritari dalle Regioni nei seguenti ambiti:
1. cure primarie con lo sviluppo di forme associative complesse;
2. sviluppo delle reti che permettano una maggiore presa in carico dei cittadini, soprattutto con riferimento alla cronicità e alla non-autosufficienza;
3. integrazione con il sistema socio-sanitario;
4. nuove regole per i piani di rientro delle Regioni in disavanzo per assicurane l’efficacia dal punto di vista della qualità dei servizi e del governo della spesa;
5. garanzia di investimenti adeguati per poter sostenere le innovazioni e l’ammodernamento tecnologico delle strutture sanitarie pubbliche.
"E’ fondamentale continuare a garantire l’universalità del Servizio sanitario nazionale, assicurando i livelli essenziali di assistenza (Lea), l’appropriatezza dei servizi resi ai cittadini, e garantendo l’equilibrio finanziario – ha dichiarato Vasco Errani – . E per questo è necessario un Fondo Sanitario Nazionale adeguato a raggiungere questi obbiettivi". “La Conferenza delle Regioni ha già definito le linee di indirizzo sul nuovo Patto per la Salute (2013-2015) – ha aggiunto Errani -, e intende quindi proseguire nel confronto con il ministro della sanità e il Governo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »