energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pazienti in rivolta con il proprio dottore per l’esenzione non segnalata sulla ricetta Cronaca

Se è vero che i cittadini, per grazia della Regione,  che rientrano nelle categorie E01, E03, E04 dell’esenzione pagamento ticket sanitari si sono visti slittare di un anno la scadenza di rinnovo presso le Asl, è però vero che spesso, al momento della prestazione sanitaria, i pazienti siano costretti a ritornare dal medico per poter accedere al servizio sanitario. Infatti la nuova procedura, in vigore dallo scorso dicembre, prevede che la Asl rilasci uno speciale tesserino di esenzione, e che tale esenzione sia registrata sulla tessera sanitaria del cittadino, e dal medico stesso. Ed è qui che spesso inizia la disavventura del paziente, in quanto il medico deve annotarsi sulla scheda personale del paziente, spesso computerizzata,  il diritto all’esenzione, riportando il rispettivo codice, che deve essere riporto e stampato sempre sulla ricetta. Senza il codice d’esenzione, riportato dal medico, e non scritto a mano dal paziente, questi, anche se avente diritto all’esenzione, deve pagare per esteso il relativo ticket sanitario. Non è più ammessa l’autocertificazione. In questo la Regione è stata chiara e ha richiesto la massima severità alle Asl nel non fare accedere i cittadini all’esenzione. Solo che molti medici, ancora oggi, a distanza di mesi, non scrivono-riportano il codice sulla ricetta, costringendo il paziente a ritornare dal medico una seconda volta per farsi mettere l’agognato codice. Oggi Stamp Toscana ha voluto verificare direttamente le tante segnalazioni che ci sono giunte. Questa mattina, di buon ora, ci siamo recati in un punto prelievi sangue di una Asl. Oltre il 30% di persone, in prevalenza anziani, non hanno potuto fare il prelievo perché il medico non aveva riportato il codice dell’esenzione sulla ricetta. Queste persone, che già oggi si erano alzate presto, e a digiuno, dopo un ora circa di coda si sono sentite dire che i loro sacrifici erano stati inutili, che dovevano ritornare dal medico e poi rifare la trafila per il prelievo. In questa settimana non sono stati fortunati nemmeno gli esenti E02, che entro lo scorso 31 marzo dovevano rinnovare l’esenzione presso gli sportelli della Asl.  Chi si è recato in questi giorni agli uffici ha fatto un viaggio a vuoto. Infatti, a causa di un guasto tecnico su tutta la rete, il collegamento nazionale è andato in tilt, e il rinnovo non è stato possibile. “Ritorni dopo Pasqua” si sono sentiti dire i cittadini. Da martedì, almeno sembra, tutto però dovrebbe rifunzionare regolarmente in quanto, almeno alla Asl che abbiamo visitato oggi, i cartelli che annunciavano il guasto sono spariti. Insomma per molti cittadini alle prese con la burocrazia sanitaria questa è stata una settimana veramente di Passione…non per nulla siamo a Pasqua.

Foto: www.gazzettino.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »