energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pegaso d’Oro al personale della sanità toscana Cronaca

Massa – Un ringraziamento collettivo tutti gli operatori e volontari della sanità apuana, rappresentanti di tutta la sanità regionale, per come hanno saputo reagire all’emergenza rappresentata dal Covid, che qui ha colpito più duramente che altrove facendo in modo che in quest’area si registrasse il punto più alto della lotta al contagio

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha spiegato così le motivazioni del conferimento del Pegaso d’oro, il massimo riconoscimento regionale, agli operatori e ai volontari della sanità apuana, come simbolo di tutti i circa 50mila addetti del Sistema sanitario regionale. Anche a loro va il Pegaso d’oro della Regione Toscana.

Dopo aver ricordato tutti coloro (oltre 150) che non ce l’hanno fatta nella provincia di Massa Carrara, Rossi ha sottolineato come tutta l’organizzazione regionale abbia dato buona prova di sé e come l’esperienza fatta abbia dimostrato che era giusto rinnovare e modernizzare gli ospedali e la sanità toscana spendendo, negli ultimi anni, oltre 3,8 miliardi di euro. Nell’area apuana tutti si sono mossi con grande efficienza ed efficacia.

Dopo aver detto che non è tollerabile che nella sua Toscana ci siano 14 mila giovani medici laureati che non riescono ad accedere alla specializzazione, ha infine parlato dei 2,3 miliardi di euro che dall’Europa arrivano alla sanità toscana e ha augurato al prossimo assessore alla sanità e al prossimo presidente della Regione di spenderli bene in tante cose utili per i cittadini e per la loro salute.

Infine la consegna ufficiale nelle mani della direttrice della Asl nord ovest della medaglia d’oro con il Pegaso, salutata da un lungo e ripetuto applauso da parte di tutti i numerosi presenti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »