energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Pelù, Rondelli e Massini per i lavoratori Gkn Cronaca

Firenze – Ci saranno anche Piero Pelù e Bobo Rondelli, oltre ad  attori e cantanti. Tutti insieme per sostenere la lotta dei 422 lavoratori della Gkn licenziati ai primi di luglio via mail dal fondo finanziario internazionale Melrose proprietario dello stabilimento di Campi Bisenzio. L’appuntamento è per le 21 di stasera davanti ai cancelli della fabbrica. Stefano Massini porterà il testo da lui scritto e interpretato al Festival delle Letterature di Roma dove l’autore ha deciso di cambiare il contenuto del suo intervento proprio per la vicenda Gkn. Ci sarà anche l’Orchestra multietnica di Arezzo, esperimento di integrazione di musicisti provenienti da tutto il mondo. L’ingresso è libero, in platea ci saranno circa mille posti a disposizione principalmente riservati agli operai e alle loro famiglie.

Ieri una delegazione di lavoratori ha partecipato all’incontro in Manifattura Tabacchi prima della proiezione del film di Ken Loach “Paul, Mick e gli altri” che per certi aspetti ricorda la vicenda della Gkn. La pellicola è la storia di un gruppo di operai che lavora in uno scalo ferroviario nel sud dello Yorkshire a metà degli anni Novanta. È la fase delle privatizzazioni. Nulla è più come prima: ogni remota possibilità di accordo sindacale viene considerata un ostacolo allo sviluppo. La concorrenza impone un abbassamento dei costi e la messa a repentaglio di ogni tutela dei lavoratori. Domani sera invece assemblea al Circolo Arci di Sesto Fiorentino del gruppo “Insorgiamo con i lavoratori Gkn”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »