energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pendolaria 2011 premia gli investimenti della Toscana sulla rete ferroviaria Notizie dalla toscana

Il rapporto “Pendolaria 2011” di Legambiente premia la Toscana. «Ci fa piacere – ha dichiarato l’assessore regionale ai Trasporti, Luca Ceccobao – che un rapporto attento e indipendente come quello di Legambiente ci collochi in una posizione di primissimo piano a livello nazionale. Al termine di un anno difficile come quello che sta per concludersi, caratterizzato dal colpo di mannaia sulle risorse imposto dal Governo Berlusconi, in Toscana siamo riusciti ad attuare politiche di ottimizzazione dei servizi per incidere nel modo più limitato possibile sulla qualità del servizio e di contenimento delle tariffe (non vi sono stati aumenti) per salvaguardare al massimo i pendolari». “Pendolaria” misura lo stato di salute delle reti di trasporto ferroviario e, nel caso della Toscana, ha espresso un giudizio positivo sugli investimenti regionali nel trasporto su rotaia e sull’introduzione dell’Alta velocità e dei Regiostar. Dal 2001 al 2011 la Toscana ha stanziato per il trasporto su ferro dai 5 ai 15 milioni di euro l’anno, rinnovando sempre la propria rete ferroviaria. Con circa 41,4 milioni di euro investiti sul servizio ferroviario pendolare, la Toscana risultala quarta realtà italiana ed è anche una delle poche Regioni a non aver aumentato le tariffe del trasporto su rotaia nonostante i tagli che venivano da Roma. «Pendolaria – ha dichiarato ancora Ceccobao – ci dà atto anche di come abbiamo con costanza perseguito politiche di innovazione: siamo l’unica regione che attivato, con il Regiostar, un servizio regionale pensato per i pendolari, che abbatte i tempi di percorrenza tra le città capoluogo». Ed in effetti nel rapporto di Legambiente una particolare menzione è stata fatta per i Regiostar, l’alta velocità regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »