energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pensioni: chi ha diritto all’estensione della 14ma mensilità Cronaca

Firenze – Il 2017 porterà una novità: l’estensione della 14a a nuova fascia di pensionati. Per sapere quali sono le caratteristiche  di questo provvedimento abbiamo intervistato  Sandro Renzoni, Direttore regionale dell’Inca -Cgil

Anzitutto,  chi ne avrà diritto?

Nella legge di stabilità appena approvata non c’è solo l’estensione degli aventi diritto ma anche l’aumento dell’importo in pagamento a chi già percepiva la somma.
Analizziamo le due novità: Per aver diritto alla 14esima occorre il compimento dei 64 anni di età. Nel 2016 hanno percepito la quota aggiuntiva i pensionati con pensioni lorde fino a 1,5 volte il trattamento minimo (circa 750 € mensili). Per questi pensionati l’importo sarà aumentato i muovi importi sono riportati nella tabella:

Anzianità contributiva Importo 2016 (€) Importo 2017 (€) Aumento (€)
Fino a 15 anni dipendenti e 18 anni autonomi 336 447 111
Fino a 25 anni dipendenti e 28 anni autonomi 420 546 126
Oltre 25 anni dipendenti e 28 anni autonomi 504 655 151

I nuovi beneficiari sono i pensionati 64enni titolari di pensioni tra 1,5 volte e 2 volte il trattamento minimo (circa 1.000 € mensili). Per questi pensionati l’importo sarà quello riportato nella seguente tabella:

Anzianità contributiva Importo 2016 (€) Importo 2017 (€) Aumento (€)
Fino a 15 anni dipendenti e 18 anni autonomi No diritto 336 336
Fino a 25 anni dipendenti e 28 anni autonomi No diritto 420 420
Oltre 25 anni dipendenti e 28 anni autonomi No diritto 504 504

Conta il reddito individuale o personale?  Conta l’importo della pensione o il reddito complessivo (ad es se ci sono altri redditi da lavoro, da fabbricato etc)?

Si considerano tutti i redditi, assoggettabili o esenti dall’Irpef, esclusi quello della casa di abitazione, gli arretrati di qualsiasi genere, i trattamenti di fine rapporto, la pensione di guerra, i trattamenti di famiglia, le indennità di accompagnamento e simili. Del solo pensionato richiedente non rileva il reddito del coniuge.

Il provvedimento è già definitivo?  C’è  da fare una domanda per averla o arriva automaticamente?

Il provvedimento è definitivo. Per le modalità di corresponsione attendiamo la circolare dell’INPS.

Ma per il limite di reddito, il riferimento sarà al 2016  o al 2017? 

Il reddito di riferimento è quello dell’anno di corresponsione (corresponsione luglio 2017 reddito anno 2017)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »