energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pensioni posticipate: sindacati in rivolta Politica

Firenze – Per  i  segretari  generali  di  Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil, Carla Cantone, Giggi Bonfanti e Romano Bellissima, si tratta di “un vero e proprio accanimento nei confronti degli anziani” che sono stati  esclusi da ogni tipo di  sostegno (vedi ottanta euro) e  che, secondo quanto previsto  dalla legge di stabilità  vederanno posticipato al 10 del mese il pagamento delle pensioni.

Ai sindacati  si uniscono  le valutazioni negative  del  SUNIA  Sindacato inquilini. In effetti mutuo e affitti scadono di solito a fine mese e questo posticipo potrà creare problemi a chi attende la pensione per  saldare tali scadenze insieme a quelle delle bollette.   Al  Coro dei No  si uniscono  anche per Federconsumatori e Adusbef   che considerano  la misura è “ingiusta e inaccettabile  e  Carlo Rienzi  segretario nazionale del Codacons    si dichiara  “assolutamente contrario” e  annuncia  che  sul sito dell’associazione c’è un modulo  per   diffidare l’Inps dall’introdurre la novità prevista dalla Legge di Stabilità, in quanto “lesiva” dei diritti di una categoria di cittadini.

E il segretario provinciale della  Fap Acli di Firenze Sergio Parrini  sottolinea che il provvedimento oltre che ingiusto e penalizzante  è  anche contraddittorio rispetto alle intenzioni del governo di  voler far ripartire l’economia  perché  mettendo  in difficoltà  molti pensionati  che  stentano  ad arrivare a  fine mese   li costringerà a ridurre ulteriormente  i  consumi  e crea  apprensione in una  categoria già  penalizzata  e duramente colpita dalla crisi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »