energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Per il ciclismo toscano niente titoli italiani Sport

Firenze – Si è conclusa la due giorni “tricolore” di ciclismo a Boerio Terme (Brescia). Purtroppo nessuno dei titoli in palio è approdato in Toscana. Né in campo femminile, né in quello maschile. Negli juniores femminile successo di Elisa Balsamo di Cuneo (nessuna della Toscana tra le prime dieci).

Nella categoria élite femminile ha prevalso la friulana Elena Cecchini, già campionessa italiana anche lo scorso anno. Tre ragazze toscane tra le prime dieci tutte della squadra Inpa Bianchi di Vergaio Massa Cozzile (Pistoia) : la bolzanina Anna Zita Maria Stricker terza a 1’05”; Lara Vieceli nona a 2’; Michela Pavin decima a 2’.

La maglia tricolore degli under 23 maschile è stata conquistata dal bergamasco Simone Consonni. In questo campionato i toscani sono stati tra i protagonisti della corsa come Cianetti (Malmantile) e Savini (Hopplà Firenze) e molto bravo Lorenzo Friscia (Altopack Lucca) che ha conquistato un ottimo quinto posto.

Ma dei “nostri” il più bravo in assoluto è stato Vincenzo Albanese (Hopplà Petroli Firenze) che nel finale staccava tutti e raggiunto a soli tre chilometri dal traguardo, si piazzava al secondo posto. Per Albanese, 19enne, toscano di adozione, punto di forza dell’Hopplà Petroli Firenze, al suo primo anno da junior quest’anno ha già vinto quattro corse.

Ieri domenica sempre a Boario Terme (Brescia) con l’assegnazione del titolo professionisti si è conclusa la serie delle maglie tricolori. Al via 119 corridori di 28 società. Ha vinto il 27enne milanese Giacomo Nizzolo, alla sua prima maglia tricolore in carriera. Il neo campione ha battuto nettamente in volata Gianluca Brambilla con il quale si era avvantaggiato negli ultimi tre chilometri. Al terzo posto, a soli tre secondi Filippo Pozzato, capitano della squadra toscana del Team Southeast con sede a San Baronto di Pistoia, che ha preceduto Caruso, Francesco Gavazzi, Gatto, Moscon, Rosa, Formolo e Battaglin.

Per Nizzolo è stato il quarto successo nel 2016 (2 tappe al Giro della Croazia ed il GP. Gippingen in Svizzera). Per lui un posto assicurato nella nazionale azzurra che parteciperà alle prossime olimpiadi in Brasile.

“Peccato – dice Pozzato – non essere riuscito ad agganciare i due di testa. Stavo bene. Il percorso mi piaceva. Nel momento cruciale un attimo di incertezza è stato fatale. Fossi arrivato con Nizzolo e Brambilla sarei stato in grado di giocarmi allo sprint il successo”.

—————————

     AL COMASCO ORRICO IL

             “TRICOLORE” CATEGORIA ELITE

COMONTE DI SERIALE –  A Comonte di Seriale (Bergamo), invece, è stato assegnato il “tricolore” dilettanti, categoria èlite. Corsa disputata su un circuito di km. 19,300 da ripetere nove volte per un totale di km. 173,300.

Il successo è andato al comasco Davide Orrico protagonista di un coraggioso attacco solitario. Nonostante fosse incalzato dagli inseguitori il battistrada resisteva al comando e si presentava da solo e vittorioso al traguardo. Dunque un titolo meritatissimo. Al secondo posto il bergamasco Alfio Locatelli a 1’20”, al terzo il bresciano Raffaello Bonussi, al quarto Michal Delle Foglie del GS. Gragnano Sporting Club Lucca. L’altro toscano tra i primi dieci è Giuseppe Brovelli decimo a 3’14”. Quindi un bravo alla società lucchese sempre molto attiva.

——————————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »