energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“per L’AMORE di… fotografia, pittura e scultura”. Ad Arezzo si celebra Alfred Stieglitz con due grandi collettive Arezzo, My Stamp

Negli spazi espositivi di Via Cavour 85, ad Arezzo, si inaugura domenica 23 novembre 2014, alle ore 18, l’esposizione per L’AMORE di… fotografia, pittura e scultura: due mostre collettive in onore del 150° anniversario della nascita di Alfred Stieglitz.

Un evento speciale curato da Daniele Alfani e presentato da Marco Botti, sotto la direzione artistica di Danielle Villicana D’Annibale, che si dividerà in due mostre collettive in onore del fotografo e gallerista di fama mondiale, che ha promosso l’unità tra gli artisti e l’uguaglianza tra le arti.

Un gustoso rinfresco farà da accompagnamento al vernissage. L’esposizione proseguirà, a ingresso libero, fino a mercoledì 3 dicembre con il seguente orario: dal martedì al sabato dalle ore 16 alle 20, o dietro appuntamento.

A seguire, dal 5 al 16 dicembre, si svolgerà la seconda parte dell’iniziativa.

Tra gli eventi collaterali della prima mostra si segnala, sabato 29 novembre alle ore 18, una piacevole “tavola rotonda” con i fotografi, pittori e scultori partecipanti a cura del giornalista Marco Botti. Nello stesso appuntamento Danielle Villicana D’Annibale e Maurizio D’Annibale festeggeranno con un brindisi i primi quattro anni di attività dello spazio espositivo Via Cavour 85 (già Villicana D’Annibale Galleria D’Arte) e le 67 mostre organizzate dal dicembre 2010.

L’IMPORTANZA DI STIEGLITZ

Alfred Stieglitz (1864/1946), nato a Hoboken nel New Jersey, fu il fondatore del giornale Camera Notes nel 1897 e della rivista Camera Works, da lui diretta dal 1903 al 1917. La sua galleria “291”, aperta sulla Fifth Avenue a New York dal 1905 al 1917, fu uno spazio dinamico che cambiò letteralmente la storia della fotografia e dell’arte negli Stati Uniti.

Il fermento, gli scambi e le contaminazioni orchestrate con sapienza e passione da Stieglitz produssero un’esplosione di creatività nei primi decenni del Novecento.

Nella sua galleria egli espose per primo fotografie accanto a dipinti e sculture, impegnandosi a dare piena dignità alla nuova forma d’arte.

Altro suo grande merito fu l’introduzione nel mercato americano di grandi avanguardisti europei come Rodin, Matisse, Toulouse-Lautrec, Manet, Cézanne, Renoir, Rousseau, Picasso, Brâncusi, Picabia e Duchamp.

Come spiega il curatore Daniele Alfani, “Alfred Stieglitz è una figura fondamentale, forse la più importante nella storia delle arti visive in America per i suoi ruoli di fotografo, editore, mecenate, collezionista e promotore di artisti di vario genere”.

LA MOSTRA

L’idea dell’evento nasce da un incontro tra i fotografi aretini e l’americana Pinque Clark, moderato dal giornalista Marco Botti a Via Cavour 85 lo scorso giugno.

Per onorare Alfred Stieglitz, nel 150° anniversario della nascita, sono state così pensate due mostre collettive che includono trentasette artisti, di cui ventisette italiani e dieci dal resto del mondo.

Saranno esposizioni eclettiche ed eterogenee che mescoleranno pittura, scultura e fotografia, proprio come faceva l’americano un secolo fa, sia per stimolare la creatività nella scena locale, sia per promuovere gli scambi culturali con autori internazionali. I selezionati comprendono infatti personaggi di chiara fama ma anche talenti emergenti.

Gli artisti della prima mostra collettiva (15 italiani e 3 internazionali) sono: Roberta Alberti (Città di Castello – Pg), Daniele Alfani (Arezzo), Demetrio Vladimiro Andidero (Reggio Calabria), Gianni Bigoni (Lagosanto – Fe), Dina Cangi (Arezzo), Fernando Casalini (Arezzo), Pinque Clark (USA), Alfiero Coleschi (Sansepolcro – Ar), Pietro Farsetti (Arezzo), Riccardo Fiorucci (Città di Castello – Pg), James Kleckner (USA), Maurizio Laurenti (Grosseto), Sabrina Livi (Arezzo), Fabrizio Pruscini (Città di Castello – Pg), Jaya Schuerch (USA), Maila Stolfi (Prato), Luigi Torreggiani (Sarmato – Pc), Filippo Volpi (Città di Castello – Pg).

Un elenco di autori eccellenti dove spiccano Pinque Clark, Alfiero Coleschi, James Kleckner e Jaya Schuerch, senza dimenticare i veterani Pietro Farsetti e Fernando Casalini.

www.villicanadannibale.com

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »