energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pergola: “Una giornata particolare” con Scarpati e Solarino Spettacoli

Firenze – Una giornata particolare per il teatro. Il capolavoro cinematografico di Ettore Scola, con Sophia Loren e Marcello Mastroianni, arriva sul palcoscenico del Teatro della Pergola, da martedì 28 febbraio a domenica 5 marzo, interpreto da Giulio Scarpati e Valeria Solarino. L’adattamento è della vedova di Scola, Gigliola Fantoni, la regia è di Nora Venturini.

Con il placet del compianto Maestro del cinema, che diede la sua personale benedizione alla nuova coppia, Giulio Scarpati interpreta Gabriele, ex annunciatore dell’EIAR pronto al confino perché omosessuale, Valeria Solarino è Antonietta, madre di sei figli, sposata a un impiegato statale fervente fascista. Fuori la storia arriva solo attraverso l’eco della radio, che trasmette la cronaca dell’incontro a Roma tra Mussolini e Hitler il 6 maggio 1938. In casa, due storie personali, in una giornata particolare per le parole, certo, ma anche per cose molto più piccole, gli sguardi, i gesti, di scontro e comprensione.

In scena ci sono anche Giulio F. Janni e Anna Ferraioli, Matteo Cirillo, Paolo Minnielli, Federica Zacchia. Le scene sono di Luigi Ferrigno, i costumi di Marianna Carbone, le luci di Raffaele Perin, i video e i suoni di Marco Schiavoni. Una produzione Compagnia Gli Ipocriti.

Giovedì 2 marzo, ore 18, alla Pergola, Giulio Scarpati, Valeria Solarino e la compagnia incontrano il pubblico. Coordina Riccardo Ventrella. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Una giornata particolare è quella del 6 maggio 1938, giorno della visita di Hitler a Roma. In un comprensorio popolare, Antonietta, moglie di un usciere e madre di sei figli, prepara la colazione, sveglia la famiglia, aiuta nei preparativi per la parata. Una volta sola, inavvertitamente, apre la gabbietta del merlo che va a posarsi sul davanzale di un appartamento difronte al suo. Bussa alla porta, ad aprirle è Gabriele, ex annunciatore dell’EIAR che sta preparando la valigia in attesa di andare al confino perché omosessuale. Giulio Scarpati veste in scena i panni di Gabriele.

Una giornata particolare è un film che ho amato molto – afferma Scarpati – personalmente trovo straordinaria la delicatezza con cui Scola racconta l’incontro tra due solitudini, due persone diversissime all’apparenza e in realtà accomunate da un sincero bisogno di amore. A Mastroianni che interpretava il mio ruolo vorrei ‘rubare’ la sua naturalezza assoluta, sembrava non ci fosse niente di precostituito e gli venisse tutto spontaneo. Lo conobbi una volta sola, andai con Scola a salutarlo in camerino dopo una replica del suo ultimo spettacolo: stava già malissimo, mi fece impressione vederlo in quello stato. Pochi mesi dopo ci lasciò”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »