energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Perlamora Festival: il 20 giugno via alla 6° edizione Notizie dalla toscana

La manifestazione culturale Perlamora Festival giunge quest'anno alla 6° edizione con nuovi appuntamenti, eventi speciali, incontri d'arte e mostre che fino a settembre si terranno presso il centro storico-culturale per affrontare temi della contemporaneità come la green economy, la scienza, l'educazione allo sport, la solidarietà, i diritti umani e la storia.
L'apertura del festival è per mercoledì 20 giugno alle 19,30 e prevede una passeggiata nel parco dei Diritti Umani di Perlamora insieme a Lorenzo Melani, direttore del Centro culturale, un luogo per eventi e rappresentazioni formato da  terrazzamenti in pietra di campo che ricordano un teatro greco: si tratta infatti di una architettura contadina che utilizza la pendenza del terreno e  che si adagia sul pendio rispettando le quote già predisposte dalla natura.
Una delle serate di grande rilievo all'interno del programma sarà quella di martedì 17 luglio che, realizzata in collaborazione con il Comune di Figline Valdarno e la Città di Stazzema, sarà dedicata alla visita che la scuola media "Da Vinci" ha recentemente effettuato nei luoghi dell’eccidio e all’adesione al Parco della Pace da parte del Consiglio comunale di Figline: alla fine della  serata il sindaco di Stazzema, Michele Silicani, sceglierà un albero all'interno del parco dei Diritti Umani proprio in ricordo dell’eccidio di Sant’Anna avvenuto nel 1944. 
Questa estate inoltre, in collaborazione con la rivista storica fiorentina "Testimonianze", si parlerà di Ernesto Balducci e dell'attualità della sua lezione sull'"uomo planetario", del suo essere portatore di dialogo e anticipatore sui temi legati alle nuove emergenze sociali (5 luglio); si parlerà anche di Venturino Venturi nel decennale della sua scomparsa, un artista di livello internazionale vissuto a Loro Ciuffenna e grande sperimentatore dei linguaggi nell'arte del secolo scorso, le cui opere sono nei luoghi più importanti d’Italia (20 giugno).
Nel 2012 ricorre poi il 30° anniversario dai Mondiali di calcio di Spagna ’82 e per questo è stato invitato “Pablito” Rossi a presentare il suo ultimo libro che parla appunto di quella trionfale spedizione azzurra (18 luglio); sempre per quanto riguarda l'educazione allo sport ci sarà anche una serata con Renzo Ulivieri, Presidente dell’Associazione Italiana Allenatori (12 luglio).
Altri appuntamenti di rilievo sono le serate che riguardano le unioni/fusioni dei Comuni, realtà politica che è già in cammino in Valdarno con gli esempi di Figline e Incisa per la provincia di Firenze e di Piandiscò e Castelfranco per quella di Arezzo (26 luglio); in programma anche l’incontro dedicato all'urbanistica e ai suoi riflessi sulla qualità della vita dei cittadini (13 luglio). Ci sarà inoltre un appuntamento con il Gruppo Astrofili del Valdarno, che come accaduto nel 2011 spiegherà le stelle e il loro movimento nel cielo nel luogo più oscuro di Perlamora, ovvero all'interno del vigneto del Centro culturale (9 agosto).
Ci sarà poi spazio per gli incontri di carattere locale con la presentazione del libro di Alessandro Bottacci sulle parole recuperate dal modo di parlare delle persone anziane (30 agosto), per un nuovo processo in diretta ideato da Giuseppe Notaro sul poeta Catullo (31 agosto); spazio poi ad un incontro sulla memoria dopo Eichmann (24 agosto) e anche un viaggio nella città di Firenze per scoprire i luoghi dei viaggiatori del Grand Tour nella città più amata dagli artisti fra '800 e '900 (6 luglio).
Oltre alla musica che allieterà le serate sotto ai gelsi di Perlamora con la Banda di Reggello (22 giugno), ci saranno due momenti particolari con gli interventi della professoressa Margherita Hack che parlerà del suo libro dedicato al mezzo che più ha amato, la sua inseparabile bicicletta (27 luglio), e di Ermete Realacci di Legambiente (7 settembre), che invece parlerà del suo libro dedicato alle nuove economie "green"; un’altra serata di economia sarà invece il 20 luglio con il professor Pietro Cafaro dell'Università Cattolica, Moreno Capanni e  Paolo Bracaglia della Banca Credito Cooperativo Valdarno Fiorentino.
Un altro appuntamento che è ormai consolidato negli anni del Festival è la cena di solidarietà, che quest'anno si svolgerà il 28 giugno e sarà dedicata alle popolazioni africane del Malawi, in collaborazione con l'associazione onlus Agape; sempre con uno sguardo al mondo che cambia e ai nuovi linguaggi dell’integrazione, ci sarà una serata di intercultura realizzata in collaborazione con la Provincia di Prato e la scrittrice Yang Xiaping (29 giugno); infine una serata dedicata al linguaggio internazionale e alla poetica del comico Roberto Benigni, con i libri di Riccardo Bigi e del critico cinematografico Francesco Mininni (3 agosto).
Al Perlamora Festival 2012 ci sarà anche l'arte antica (4 settembre) grazie alla presenza del vicedirettore della Galleria degli Uffizi, Angelo Tartuferi, che interverrà per presentare   la mostra “Bagliori dorati. Il gotico internazionale a Firenze 1375-1440”.
Infine l’appuntamento dell'8 dicembre con la V lettura Perlamora, che avrà come argomento d'attualità "le rivoluzioni mediterranee" di quel mondo che si è messo in movimento e che st portando al rovesciamento di dittature pluriennali.
“Il programma di questa edizione del Perlamora Festival è forse il più ricco e prestigioso tra quelli presentati finora – hanno commentato il sindaco di Figline, Riccardo Nocentini e l’assessore alla Pace, Danilo Sbarriti -. E’ davvero raro trovare in un unico calendario tanti eventi interessanti con personaggi di così grande spessore: ancora una volta gli amici Lorenzo Melani e Giorgio Torricelli ci hanno stupiti e noi li ringraziamo per riuscire a creare queste straordinarie occasioni di dibattito e confronto nella magnifica cornice del centro storico-culturale Perlamora”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »