energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Persa la salma del fratello di un consigliere comunale Cronaca

Si sono perse le tracce di una salma in attesa di cremazione. A denunciare il fatto, come riferisce "Il Tirreno", è Fabrizio Geri, consigliere comunale uscente e candidato nella lista di Sel a Pistoia. "Mio fratello – racconta Geri – è morto il 9 aprile ed è rimasto parcheggiato nelle cappelle della Croce Verde di Pistoia fino al 13 mattina, in attesa del trasferimento a Ferrara per essere cremato, visto che l'impianto di Pistoia non funziona da diversi mesi". Da allora la famiglia non ha più notizie della salma del congiunto.
"So che mio fratello è a Ferrara – riprende Geri – ma non so dove. Aspettiamo tutti che ci chiamino per la cremazione, ma questo potrebbe avvenire anche fra diversi giorni. Nel frattempo mio fratello potrebbe essere in un deposito, in un piazzale o chissà dove. Noi non siamo riusciti a saperlo. Mi chiedo se alla Socrem si rendano conto del disagio e delle pene che questa situazione crea. Non c’è rispetto né per il dolore, né per la dignità delle persone".
Geri se la prende con gli amministratori pistoiesi.  "Possibile – dice – che a nessuno sia venuto in mente, vista l'incresciosa situazione che va avanti da prima di Natale, di allestire o far allestire alla Socrem almeno un punto di informazione per i parenti dei defunti in attesa di cremazione? L'intera vicenda mi pare incomprensibile e il mio timore è che alla base di tutto ci sia una guerra tra più soggetti che si vogliono impadronire di una sorta di monopolio, quello delle cremazioni a Pistoia, visto che la chiusura dell'impianto ormai è solo una questione di ordine burocratico".

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »