energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pesante squalifica per Cerci. Fiorentina in ritiro a Viareggio Calcio, Sport

Nella giornata di ieri, 19 marzo, Alessio Cerci aveva chiesto scusa, su Twitter, ai tifosi della Fiorentina. «Chiedo scusa a tutti i tifosi viola – aveva scritto, non senza tentare di giustificarsi, l’attaccante romano – per la mia sbagliata reazione ad uno schiaffo ricevuto mai preso in considerazione». Al 20’ della gara malamente persa contro la Juventus, la nemica di sempre dalla squadra gigliata, Cerci si era reso protagonista di una reazione nei confronti del difensore juventino De Ceglie. La Fiorentina, in 10 contro 11 per gran parte della gara, aveva poi perso la sfida di sabato 17 marzo con un secco 0-5. La società viola aveva già comunicato provvedimenti disciplinari, come da regolamento interno, nei confronti del giocatore. Oggi, però, è arrivata anche la stangata del giudice sportivo. Sono tre, infatti, le giornate di squalifica che il giocatore della Fiorentina dovrà scontare per il fallo di reazione. Nel referto del giudice sportivo si legge che la pesante squalifica è motivata dal «calcio da tergo» rifilato da Cerci a De Ceglie al termine di un battibecco.
A seguito della drammatica sconfitta dell’Artemio Franchi, la Fiorentina è partita per il ritiro voluto dalla società. Inizialmente la meta prescelta sembrava dover essere Montecatini Terme (Pistoia). La squadra gigliata avrebbe dovuto poi spostarsi a Borgo a Buggiano (Pistoia) per una seconda seduta di allenamenti in vista della trasferta di Genova. Nelle ultime ore, dopo che molti a Firenze avevano anche storto il naso per la scelta del ritiro in un luogo pieno di vita notturna come Montecatini, la società dei Della Valle ha comunicato che c’è stata una variazione di programma per motivi logistici.
«Vergogna», «Andate a lavorare», «Venuti».  Questo quanto una cinquantina di tifosi accorsi allo stadio Artemio Franchi hanno gridato all’indirizzo dei giocatori della Fiorentina che, a bordo del pullman  della società viola abbandonavano l’impianto fiorentino alla volta del ritiro di Viareggio. «Falli correre», ha urlato qualcuno rivolgendosi all’allenatore Delio Rossi. Attorno all’uscita dello stadio sono state anche schierate camionette della polizia e dei carabinieri. Roveti si è intrattenuto a colloquio con alcuni tifosi che contestavano, mentre sia il club manager Vincenzo Guerini che Alessio Cerci sono stati fischiati.

Foto: http://www.tuttosport.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »