energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cristina Cerrai consigliera di Parità a Livorno Politica

La nuova consigliera di Parità della Provincia di Livorno si è presentata oggi, giovedì 17 gennaio, delineando le linee guida del suo mandato. Cristina Cerrai, avvocato, si occuperà di discriminazioni sul luogo di lavoro e nell’accesso all’impiego, a tutela delle donne e di tutte le persone che subiscono abusi. Nel corso della cerimonia di presentazione tenutasi a Palazzo Granducale, la consigliera livornese nominata dal Ministero del Lavoro, ha quindi spiegato alla stampa come intende gestire le sue attività istituzionali. “Il ruolo della Consigliera  di parità  – ha dichiarato – è prevalentemente di promozione e controllo dell'attuazione dei principi di uguaglianza, di opportunità e non discriminazione per donne e uomini nel lavoro”. Si tratta, ha continuato la consigliera livornese, di un ruolo di grande importanza, soprattutto in tempi di crisi economica. Assieme all'assessore al Lavoro, Ringo Anselmi, ed all'assessore alle Pari Opportunità, Maria Teresa Sposito, la consigliera Cerrai ha spiegato come, sempre più spesso, le donne ed i più deboli siano penalizzati dalle tensioni sociali alimentate dalla crisi. "Si continua a parlare di pari opportunità – ha sostenuto l’assessore Sposito – proprio perché purtroppo ancora non è stata raggiunta una piena parità di diritti fra uomo e donna, soprattutto per l’accesso al lavoro e alla carriera. Sono particolarmente lieta, quindi, che la Provincia metta a disposizione questa figura istituzionale che rappresenta un vero e proprio servizio completamente gratuito per i cittadini e le cittadine di tutto il territorio provinciale”.

A Cristina Cerrai, nuova consigliera provinciale di Parità è, spetteranno i compiti di sostegno a donne ed uomini che denuncino ostacoli nel mondo del lavoro a causa dell'appartenenza ad un genere o per l'esercizio di diritti connessi all’accesso al lavoro, alla formazione, allo sviluppo di carriera, alla retribuzione, in particolare per quanto riguarda il periodo di maternità e i congedi parentali e per  maternità e paternità. Spetterà alla nuova consigliera provinciale livornese anche il supporto alle organizzazioni sindacali, alle aziende (pubbliche o private) ed alle istituzioni locali, per la promozione di azioni positive, della predisposizione di progetti e dell’istituzione di organismi di parità.

“C’è ancora tanto da fare  – ha proseguito la consigliera Cerrai – perché siano pienamente riconosciuti diritti  fondamentali come quello del congedo di maternità. Penso, in particolare, alle donne libere professioniste che ancora non accesso a questo istituto e sono penalizzate da un vero e proprio buco normativo”. Oltre che le prerogative della consigliera di Parità, Cristina Cerrai proseguirà anche a svolgere il suo lavoro presso lo Sportello adozione, nato nel 2007 per volontà della Commissione provinciale Pari opportunità. “E’ un’attività che si integra con quella della consigliera di Parità – ha concluso – in quanto i problemi in materia di tutela della maternità e paternità affrontati dalle coppie che desiderano adottare un bambino sono gli stessi delle altre coppie”.

La consigliera di Parità riceverà su appuntamento presso la sede della Provincia (Piazza del Municipio n. 4, terzo piano). Per contattarla si può scrivere a: consigliera.parita@provincia.livorno.it, oppure telefonare al num. 338-1520437 dal lunedi al venerdi, dalle ore  9 alle ore 14.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »