energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pianeta Galileo 2016: a Siena lezione sul progetto spaziale Rosetta STAMP - Università

Siena – “Buon compleanno, Rosetta!” è il titolo della lezione a due voci che si terrà all’Università di Siena mercoledì 2 marzo, organizzata nell’ambito di “Pianeta Galileo 2016”, la rassegna di iniziative promossa dalla Regione Toscana per avvicinare i giovani e non solo al mondo della scienza, della ricerca e delle sue applicazioni, in modo semplice, diretto e comprensibile.
Lanciata il 2 marzo 2004, esattamente dodici anni fa, Rosetta è la missione principale del programma Horizon 2000 dell’ESA-European Space Agency per l’esplorazione dei corpi minori del sistema solare.
La lezione darà voce a due dei protagonisti della missione, che racconteranno il contributo scientifico e tecnico italiano alle attività: Cesare Barbieri, professore emerito di Astronomia dell’Università di Padova, responsabile di alcune funzioni specifiche di sistema scientifico di imaging a bordo di Rosetta, e Giampaolo Preti di Finmeccanica, Divisione Sistemi Avionici e Spazio, coinvolta  nella realizzazione di alcuni elementi critici, quali le ottiche, lo spettrometro, il misuratore di particelle, il sistema di distribuzione dei campioni, i sensori stellari di assetto, la camera di navigazione, i pannelli solari di Rosetta e di Philae.
L’incontro, introdotto dal professor Stefano Campi, si terrà alle ore 10, nell’aula magna del plesso universitario di via Mattioli 10, e nuovamente nel pomeriggio, alle ore 17.30, a Montepulciano, nei Locali ex macelli.
L’incontro è aperto alla partecipazione di tutti e vuole essere un  momento di divulgazione e interazione con il pubblico di non addetti ai lavori.
Per informazioni: numero verde 800 401291.
Per prenotazioni: pianetagalileo@consiglio.regione.toscana.it; campi@dii.unisi.it

Cesare Barbieri ha diretto importanti istituzioni, quali l’Osservatorio Astronomico di Padova e Asiago e la Scuola Galileiana di Studi Superiori. E’ stato membro di Comitati scientifici internazionali di rilievo e ha coordinato numerosi progetti scientifici, partecipando tra l’altro alle  missioni cometarie europee Giotto, verso la cometa di Halley, e Rosetta, verso la cometa 67P.

Giampaolo Preti ha svolto attività di progettazione elettronica e micro-onde per strumentazione biomedicale e per sistemi automobilistici. Passato successivamente alle attività spaziali, ha ricoperto vari ruoli come responsabile di sistemisti, program manager e Chief Technology Officer partecipando a numerose missioni di esplorazione planetaria.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »