energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Piano contro la corruzione, necessaria la condivisione con la città Breaking news, Cronaca

Firenze – Fra i passi che l’amministrazione comunale fiorentina compirà nel piano di contrasto alla corruzione è prevista anche la giornata della legalità, per condividere con i soggetti che lavorano a Firenze i protocolli predisposti dall’amministrazione e già utilizzati sia internamente che nei rapporti con gli enti partecipati e le fondazioni. Ad annunciarlo oggi in consiglio comunale, l’assessore alla trasparenza Federico Gianassi, nel corso della presentazione della delibera degli indirizzi per la predisposizione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019, approvato dal consiglio comunale all’unanimità.

“Anche quest’anno abbiamo voluto coinvolgere il consiglio comunale chiamato oggi a esprimersi dando linee e indirizzi in relazione alle modifiche da attuare al piano, che sono di competenza della giunta” ha specificato l’assessore Gianassi che ha ricordato come l’approvazione del piano e relativi adeguamenti rispondono agli obblighi di legge e alle modifiche normative intervenute negli ultimi anni che hanno previsto, a carico degli enti locali, l’adozione dei piani che puntano a mettere al riparo gli enti da azioni poco virtuose e a costruire modelli che rendano più difficili per funzionare sleali commettere atti di illegalità.

Nello specifico, le principali linee di intervento per la lotta alla corruzione e il consolidamento della trasparenza all’interno dell’Amministrazione prevedono il coinvolgimento nell’applicazione del piano di tutte le direzioni in modo da attivare un circuito sempre più virtuoso. E ancora responsabilizzare tutti gli uffici coinvolgendoli nella predisposizione e aggiornamento del piano in una forma di partecipazione attiva. Molto importante anche l’impegno dell’Amministrazione sul fronte della formazione dei dipendenti con sezioni dedicate alla prevenzione e gestione del rischio, alla trasparenza e alla lotta alla corruzione. Come pure l’intenzione di aumentare i livelli di tutela dei dipendenti che vogliano denunciare situazioni ritenute scorrette.

Infine, un punto particolarmente importante riguarda la volontà dell’amministrazione fiorentina di promuovere i protocolli di legalità già attivi internamente e nei rapporti con enti e fondazioni partecipate anche all’esterno. “Stiamo lavorando per organizzare una giornata della legalità per coinvolgere i vari soggetti che lavorano in città, dalle imprese costruttrici a quelle dei servizi, per sviluppare una modalità di coinvolgimento sul modello di quanto già realizzato per i cantieri della tramvia con aziende, sindacati e tutti gli altri soggetti impegnati a vario livello e con compiti diversi nella realizzazione di questa opera. Sarebbe l’occasione per ampliare l’ambito di applicazione dei protocolli di legalità, a garanzia dello sviluppo di una politica della trasparenza e della legalità in tutta la città” ha concluso l’assessore Gianassi.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »