energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Piano regionale per prevenire il suicidio in carcere Notizie dalla toscana

Un'accoglienza qualificata e multiprofessionale, in grado di individuare i bisogni sanitari, sociali, psicologici e psichiatrici di ogni detenuto al suo arrivo in carcere. L'individuazione tempestiva degli indicatori di rischio. L'attenzione alle situazioni ambientali e logistiche che possano favorire suicidio e atti di autolesionismo.  La stipula di appositi protocolli d'intesa tra le direzioni delle Asl e le direzioni degli istituti penitenziari. Le linee di indirizzo per la prevenzione del suicidio in carcere sono contenute in una delibera approvata di recente dalla giunta regionale toscana. Il documento, elaborato da un apposito gruppo di lavoro, ispirandosi anche al documento prodotto sul tema dal Comitato Nazionale di Bioetica, sarà  uno strumento condiviso tra Regione Toscana e Provveditorato Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria (Prap) per mettere a punto tutti gli interventi necessari per individuare e trattare per tempo le situazioni di disagio e fragilità e prevenire il suicidio nelle carceri toscane.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »