energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Piazza della Vittoria, l’opposizione: “Stop ai lavori” Breaking news, Cronaca

Firenze – I gruppi consiliari d’opposizione hanno presentato una mozione in Consiglio Comunale per chiedere al Sindaco e alla Giunta di interrompere l’iter di cantierizzazione riguardo l’avvio dei lavori previsti per la riqualificazione di Piazza della Vittoria.

“Crediamo sia un atto dovuto e necessario – si legge nella nota – per il fatto che il Comitato di Piazza della Vittoria non solo si è distinto nell’assumere assoluta contrarietà all’abbattimento degli alberi previsto nel progetto approvato dall’Amministrazione Comunale istituendo un presidio costante dei luoghi, ma ha di fatto presentato un progetto alternativo di più ampia scala denominato ‘Progetto Integrato Beni Comuni Pellegrino-Mugnone-Vittoria’, rivolto alla conservazione delle caratteristiche storico-architettoniche secondo la tipologia di piazza primo-novecento e al recupero di altri spazi limitrofi”.

Una richiesta che secondo l’opposizione  “avrebbe fondamento in ottemperanza a quanto sancito dal Regolamento sulla collaborazione tra cittadine, cittadini e amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la ri-generazione dei beni comuni urbani (Approvato con Deliberazione n. 54 del 30.10.2017). Nel Regolamento di cui sopra all’Art. 17, comma 4 viene sancito che “le attività svolte all’interno del patto di collaborazione vengono definite attività assimilabili a quelle svolte dal Comune”.”.

Dunque, la richiesta è: riqualificazione sospesa e avvio dell’iter di valutazione del progetto alternativo presentato dal comitato Piazza della Vittoria, progetto che in una prima analisi e secondo quanto testimoniato dai membri del comitato stesso sarebbe stato giudicato “interessante  dagli Assessori  Dott.ssa Cecilia Del Re e Dott.ssa Alessia Bettini e dal Presidente del Quartiere Q5 Sig.Cristiano Balli”.

Conclude la nota: “L’accoglimento della richiesta da parte del Sindaco e della maggioranza costituirebbe l’inizio della fondamentale partecipazione dei cittadini all’attività di governo della città e del territorio assolutamente necessaria e promessa in campagna elettorale”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »